Home » Rinegoziazione mutuo » Rinegoziazione Mutuo a Tasso Fisso

Rinegoziazione Mutuo a Tasso Fisso

Mutuo Casa
Mutuo Casa


Per mesi non si è fatto altro che parlare di rinegoziare i mutui a tasso variabile; questi, stipulati quando i tassi erano molto bassi, hanno visto un progressivo aumento fino ai massimi di Agosto 2008. Le conseguenti difficoltà di coloro che non riuscivano a sostenere rate talvolta anche raddoppiate, hanno portato al varo di urgenti norme che facilitassero la surroga del mutuo, ovvero la sua rinegoziazione a tassi fissi, in modo da riportare le rate mensili su cifre alla portata, ed eventualmente con un diverso istituto di credito qualora si fossero trovate condizioni più favorevoli. Difficile era prevedere, pochi mesi fa, che ad oggi l’Euribor e tutti gli altri tassi sarebbero scesi fino ai minimi storici a causa della crisi economica scatenata dai mutui sub-prime… in pratica chi ha rinegoziato un mutuo nell’estate 2008 è rimasto “fregato” 2 volte, e quasi viene da pensare che le banche non abbiano giocato un pò sul panico popolare, favorendo la rinegoziazione e traendone così un vantaggio. E’ vero che la surroga è imposta per legge, ma è indubbio che le banche, quando vogliono, sanno anche rendere poco efficaci le leggi annegandole nella propria burocrazia.
Ma veniamo al punto: nel corso dell’ultimo anno in moltissimi hanno scelto il tasso fisso per il proprio mutuo, nonostante l’Eurobor relativamente alto, consigliati dal panico popolare diffuso dalle molte persone in crisi con i suddetti variabili… a Gennaio 2009, possiamo dire che aver sottoscritto un mutuo a tasso fisso qualche mese fa semprerebbe essere stato un cattivo affare.
Tuttavia, non tutti lo dicono, ma esiste la possibilità di rinegoziare anche un mutuo a tasso fisso, per portarlo a variabile e beneficiare così da subito degli ottimi tassi attuali. Oggi questa operazione potrebbe avere un senso, perchè nell’immediato il risparmio sarebbe molto tangibile e le previsioni parlano di tassi molto bassi per tutto il 2009. In prospettiva di 10 o 20 anni è difficile dire cosa succederà, ma è bene sapere che la possibilita di rinegoziare esiste. Di certo attualmente la tentazione di “fare fuori” un mutuo a tasso elevato è grande.


15 commenti

ATTENZIONE! IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E' MOMENTANEAMENTE SOSPESO, NON E' POSSIBILE INSERIRE COMMENTI.
  1. admin
    admin

    Ornella: la banca può proporre quello che vuole, e tu sei libera di non accettare o di rivolgerti ad un’altra banca!

  2. ornella

    Salve nel caso in cui chiedessi alla attuale banca di rinegoziare il mutuo a tasso fisso con un tasso fisso più vantaggioso, la banca può proporre un qualsiasi spread da aggiungere all’attuale irs o dovrebbe mantenere lo stesso stipulato in contratto? Quale sarebbe la legge che lo prevede? Vorrei documentarmi meglio.
    Grazie

  3. rosario

    buona sera, ho un mutuo a tasso fisso con debito residuo di euro 33000 con n° 96 rate da pagare, posso chiedere alla mia banca san paolo intesa di rinegoziaere il mutuo sempre a tasso fisso e’ variare la durata da n° 96 rate a n° 60 rate? e’ la banca puo’ rifiutare la mia richiesta? vi ringrazio per la vostra attenzione vi porgo i miei distinti saluti

  4. admin
    admin

    Se le banche fanno storie, insistete perchè rinegoziare o surrogare il mutuo è un diritto

  5. alain

    salve,vorrei sapere se e possibile rinegoziare un mutuo a tasso fisso fatto a dic.2007 di e 100.000 con rata mensile di e 841.00 per 15 anni,visto che ad oggi non posso pagare piu’ questa cifra, volevo sapere se la banca e dovuta a farlo grazie..

  6. paolo

    Se questa:
    “Tuttavia, non tutti lo dicono, ma esiste la possibilità di rinegoziare anche un mutuo a tasso fisso, per portarlo a variabile e beneficiare così da subito degli ottimi tassi attuali”. è l’affermazione dell’esperto, come si procede per ottenere la rinegoziazione?
    è da mesi che cerco di rinegoziare il mutuo ma la banca fa orecchie da mercante;

  7. admin
    admin

    Dario: sicuramente è fattibile

  8. Dario

    Nel gennaio 2007 ho contratto un mutuo a tasso fisso per l’acquisto della prima casa. Ora dispongo di una certa somma di risparmi, volevo sapere se mi è possibile innanzi tutto decurtare l’importo di mutuo da pagare, e succesivamente, se posso rinegoziare il mutuo residuo sempre con tasso fisso ma calcolato sui tassi attuali.

    Grazie per la risposta.

    Saluti.

  9. Ignazio

    Nel 2008 ho contratto 2 mutui a tasso fisso uno per acquisto e un altro per ristrutturazione, posso rinegoziare a tasso variabile per entrambi i mutui pago circa 1500 €. al mese tassi 5,90 per il primo e 6,01 per il secondo

    grazie per la risposta.

    saluti.

  10. silvio

    A luglio del 2008 ho contratto un mutuo a tasso fisso (6%) per la prima casa. Vorrei rinegoziarlo con la stessa banca cambiandolo in variabile. La baca può rifiutarsi di farlo o per legge mi deve comunque fare la sua proposta? In caso di rinegoziazione si possono evitare i costi del nuovo atto come per la surroga?
    Grazie in anticipo.

  11. admin
    admin

    Orazio: mancano alcuni dati per valutare, ma direi che essendo oramai alla fine, le quote sono per la maggior parte composte da quota capitale e quindi non conviene rinegoziare.

  12. orazio

    Nel 1996 ho stipulato un mutuo a tasso fisso, oggi pago l’8%, con scadenza luglio 2011. Mi conviene, rinegoziarlo in tasso variabile? E quanto costa questa operazione?
    Grazie. Distinti Saluti.

  13. loretta

    Ho contratto un mutuo su acquisto prima casa nel 2001 a tasso misto, ossia fino al 2011 tasso fisso e successivamente tasso variabile fino al 2016. Ho richiesto alla banca di rinegoziare il tasso fisso in variabile ma mi è stato risposto che non è possibile considerando la natura del contratto a tasso misto. Vi risulta che sia così? Grazie

  14. Giorgio

    Anche io, come Gianluca, desidero ricevere chiarimenti sulla possibilità di rinegoziare un mutuo (acceso nel 2006) per l’acquisto di una prima casa e gli eventuali vincoli connessi. Grazie

  15. Gianluca

    Mi piacerebbe avere delle informazioni che riguardano la rinegoziazione, di un mutuo tasso fisso stipulato nel giugno 2006 con un tasso fisso attuale, sicuramente più conveniente.

    grazie