Home » Prima casa » Differenza tra “abitazione principale” e “prima casa”

Differenza tra “abitazione principale” e “prima casa” - Pag.5

Abitazione principale
Abitazione principale
Questo articolo ha molti commenti e risposte! Questa e' una sotto-pagina di commenti meno recenti, ma comunque utili da leggere, riferita all'articolo in oggetto: Differenza tra “abitazione principale” e “prima casa”


.

1.188 commenti

ATTENZIONE! IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E' MOMENTANEAMENTE SOSPESO, NON E' POSSIBILE INSERIRE COMMENTI.
  1. Avatar
    rachele

    Buongiorno,
    mio padre ha due appartamenti uno a Barbarano Romano uno a Roma.
    Ha la residenza a Barbarano Romano, ma vive a Roma.
    l’imu sulla prima casa la deve pagare su Barbarano o Roma?
    c’è differenza per il calcolo dell’imu se il domicilio è differente dalla residenza?
    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Stando alla legge, non può pagare con IMu agevolata su nessuna delle due, per stare tranquillo dovrebbe spostare residenza dove effettivamente abita e usufruire dell’aliquota agevolata per tale appartamento.

  2. Avatar
    Francesco

    Salve ho acquistato una casa, di qui sono al 100% proprietario,dove viviamo tutta la famiglia, ma io per motivi di lavoro essendo, un sottufficiale delle Forze Armate, fino all’anno scorso non avevo abbligo di residenza che ho attualmente in caserma, per ragioni di servizio, ma dalle risposte che Lei ha dato , ho capito che se non cambio residenza, ho solo l’agevolazione di scaricare gli interessi passivi, ma l’IMU, la pagherò come seconda casa giusto? vorrei conferma….e vorrei porLe un’ultima domanda che tempo ho limite per portare la residenza dalla caserma alla mia casa di propietà? per non pagare l’IMU, come seconda casa?
    Cordiali Saluti.-

    • Esperto
      Esperto

      E’ esatto, e non esiste un termine, semplicemente pagherai l’imu come seconda casa fino al mese nel quale vi sposterai residenza. L’approssimazione si fa ai 15 giorni, ovvero se sposti la residenza ad esempio entro il 15 Giugno, la tua imu sarà di 5 mesi come seconda casa e 7 mesi come prima.

  3. Avatar
    FABRIZIO

    Salve,
    sono un militare in servizio a Roma e a seguito dell’acquisto della mia prima e unica casa nella città, ho preferito non cambiare la residenza, avvalendomi della Legge 21 novembre 2000, n. 342 “Misure in materia fiscale”, che permette di avvalersi dei vantaggi fiscali sull’acquisto della prima casa, conservando la residenza nella mia vecchia abitazione di proprietà dei miei genitori..
    Con le nuove norme sull’IMU, l’amministrazione pubblica, ha stabilito che per avere le detrazioni fiscali della prima casa, è necessario avere la residenza e la dimora “coincidenti”.
    La mia domanda è la seguente:
    dovrò pagare l’IMU come seconda casa visto che non ho la residenza coincidente con l’abituale dimora, oppure c’è o ci sarà qualche legge/comma ad- hoc per noi militari?
    A questo proposito ricordo che un emendamento del decreto legge sulle semplificazioni fiscali (16/2012) approvato in commissione finanze alla camera prevede “il trattamento agevolato IMU come abitazione principale per gli immobili posseduti dal personale delle Forze Armate e delle Forze di Polizia civili e militari, purché non risultino locati, anche se gli interessati non vi dimorando abitualmente e vi risiedono anagraficamente”. Al momento, tale emendamento entra in contrasto con quanto specificato nelle nuove norme in materia di IMU.

    • Esperto
      Esperto

      Allo stato attuale, non esistono eccezioni e dunque in assenza di residenza pagherai con aliquota ordinaria anche se sei militare.

  4. Avatar
    tonino

    Buongiorno, ho acquistato (beneficio prima casa) unitamente a mia moglie al 50%, una porzione di casa (1/3) dai miei genitori in Sicilia, essendo militare (faccio servizio a Latina) non ho l’obbligo della residenza in Sicilia. Questo vale anche per mia moglie?…. o lei ha l’obbligo entro i 18 mesi di portare la residenza nel Comune della Sicilia?
    Per quanto riguarda l’IMU devo pagare come prima casa o come seconda?
    Grazie…. spero di essere stato chiaro!!!!

    • Avatar
      tonino

      Che soluzione potrei adottare per mia moglie, se lei chiede la residenza in sicilia, come fa a stare nel nucleo familiare (2 figli minori), datemi per favore un consiglio…grazie!!!

      • Esperto
        Esperto

        Dal momento che sposta la residenza, esce dal nucleo familiare precedente…. non ci sono soluzioni. Era meglio porsi queste domande prima dell’acquisto, avresti risolto intestando l’immobile al 100% a te.

    • Esperto
      Esperto

      L’eccezione alla residenza per gli appartenenti alle forze armate non si estende ai familiari. Nessuna eccezione invece per l’imu: se non si ha residenza, si paga in aliquota ordinaria.

  5. Avatar
    lory

    ho venduto la mia prima casa, acquistata nel 2006,a febbraio 2012,per motivi personali ,ho dovuto cambiare la mia abitazione nel giugno 2011(sono andato in affito spostato anche la residenza),nel 730 nel periodo che va da giugno a dicembre posso scaricare lo stesso gli interessi del mutuo?La mia prima casa diventa seconda e quindi devo pagare l’ici?

    • Esperto
      Esperto

      Esatto, non puoi scaricare gli interessi passivi e devi anche pagare ici. Anzi, dovevi, visto che la tua scadenza era il 16 dicembre 2011, ma puoi fare un ravvedimento.

  6. Avatar
    Paco

    Ciao, avrei un questito da porti, ti espongo di seguito la mia situazione. Sono residente a Torino ospite (non pago affitto) di un appartaento di proprietà di mio suocero, possiedo una quota del 17% di un appartamento a Napoli ereditato in seguito alla morte di mio padre (madre 66%, sorella 17%). Come dovrò pagare la quota del 17% ai fini imu, come prima casa, visto che non possiedo altri appartamenti pur non risiedendo a napoli, o come seconda casa? Grazie mille

    • Esperto
      Esperto

      Sicuramente esiste un diritto di abitazione a favore di tua madre e pertanto l’imu spetta a lei al 100%

  7. Avatar
    FLAVIA

    Buongiorno,

    ho acquistato prima casa altra città di residenza, vorrei cambiare residenza, sono sposata (in separazione di beni) ed ho un figlio di 15 anni. Mi hanno detto che anche per mio figlio devo chiedere cambio di residenza, è vero? Per motivi di studi per il momento mio figlio non può trasferirsi e rimarrà con il padre, cosa devo fare? Devo chiedere residenza anche per il figlio ed un domicilio diverso?

    • Esperto
      Esperto

      La residenza deve rappresentare quella che è la situazione di fatto. Se il figlio rimane a vivere con il padre non c’è alcun problema, ne vedo invece qualora lo si lasciasse residente (anagraficamente) da solo.

  8. Avatar
    sergio

    io e le mie sorelle abbiamo ereditato a seguito di successione per la morte dei miei genitori una abitazione ove vive da circa 40 anni una delle sorelle. Premesso che sia io che l’altra sorella abitiamo , sempre nello stesso comune, in casa di proprietà, vorrei sapere se l’IMU la dobbiamo pagare come secon casa.

    • Esperto
      Esperto

      Si, come seconda casa.

  9. Avatar
    laura

    Salve, ho comprato casa da diversi anni (2008 credo), ho la residenza li (avendo fatto il mutuo come prima casa) ma per motivi di lavoro (ricercatrice) e di soldi, vivo a milano con i miei. Avendo fatto un dottorato universitario non soggetto a dichiarazione 730 e CUD fino a gennaio 2012, ho dato in affitto la mia casa ( senza cambiare comunque residenza) in quanto non riuscivo a pagare mutuo, spese condominiali ecc Quanto pago di IMU, è considerata come prima casa o seconda casa? e l’affitto che dichiaro è soggetto ad un imposta? Sopratutto devo cambiare per forza residenza (essendo prima casa o basta cambiare domicilio?
    Grazie mille
    Laura

    • Esperto
      Esperto

      Stando alle ultime disposizioni, anche se mantieni la residenza tu pagherai con aliquota ordinaria come seconda casa in quanto noo vi abiti. Se vuoi “tentare” di pagare come prima casa, allora devi premunirti di varie accortezze, ad esempio specificare nel contratto di affitto che ti riservi una stanza per te. Il reddito da affitto va dichiarato eccome, ma puoi anche valutare l’applicazione della cedolare secca.

  10. Avatar
    mauro

    in data 13 marzo 2009 ho acquistato casa e contratto mutuo come da rogito notarile; siccome l’appartamento era da ristrutturare ed io ero in affitto in un appartamento sempre nello stesso comune ho eseguito il cambio di residenza ai primi di settembre 2009 quando sono entrato effettivamente nella nuova casa. Ho pagato giustamente l’ici come 2°casa per i mesi dovuti; per quanto riguarda invece tutti i bonifici che ho fatto per la ristruturazione 36% e 55% e interessi passivi del mutuo fatti prima del cambio di residenza e inseriti nel 730 2010 l’agenzia delle entrate potrebbe contestarmi queste agevolazioni fiscali o non c’e’ nessun problema grazie mille rimango in attesa

    • Esperto
      Esperto

      Non dovrebbero esserci problemi!

  11. Avatar
    Roebrto

    Salve,

    ho comprato casa con la mia fidanzata nel Luglio dell’anno scorso (2011).
    Entrambi ci abitiamo da Settembre ma non abbiamo ancora cambiato le rispettive residenze, le domande sono 2:

    – possiamo detrarre la % di legge degli interessi passivi di mutuo
    – l’IMU dobbiamo pagarla come prima o seconda casa?

    Grazie
    Roberto

    • Esperto
      Esperto

      In assenza di residenza, niente detrazione interessi passivi del mutuo ne’ IMU agevolata. fate attenzione che se non spostate la residenza entro Luglio 2012, la detrazione degli interessi passivi del mutuo la perdete per sempre.

  12. Avatar
    andrea

    Buongiorno, ho acquistato lo scorso febbraio 2011 un appartamento nel paese in cui risiedo. Attualmente abito con mia moglie in altro alloggio di proprietà dei miei suoceri in uso gratuito nelle stesso comune. Non avendo portato alcuna residenza nell’appartamento acquistato in quanto a marzo 2011 è fallita l’azienda e sono stato in cassa integrazione fino a marzo 2012 (periodo nel quale avrei dovuto ristrutturare e spostare la residenza) non posso detrarre niente dal 730 non avendo cambiato residenza entro i 12 mesi? Come IMU risulta seconda casa anche se non è abitabile in quanto il vecchio proprietario ha preso e rimosso tutto.

    grazie

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che in assenza di residenza non puoi detrarre gli interessi passivi del mutuo e dovrai pagare IMU come seconda casa.

  13. Avatar
    Paolo

    sono assegnatario al 50% con mia moglie di un alloggio in cooperativa edilizia agevolata per 8 anni con patto di futura vendita.per motivi di lavoro ho la residenza in un alloggio di servizio della gdf in un altro comune.come devo regolarmi per il pagamento dell’imu?

    grazie

    n.b. l’alloggio in coop attualmente è non locato e privo di allaccio di utenze.

    • Esperto
      Esperto

      Ritengo che tu debba pagare come seconda casa.

  14. Avatar
    Cinzia

    Buongiorno, mia figlia maggiorenne da pochi mesi è proprietaria come prima casa di un piccolo bilocale sito nello stesso comune di residenza, non avendo nessun reddito in quanto studia è
    totalemente a carico mio e di mio marito, può usufruire delle detrazioni IMU come prima casa?
    Deve dichiarare l’immobile nella dichiarazione dei redditi?
    Grazie anticipate per la risposta.

    • Esperto
      Esperto

      Non è obbligata a fare dichiarazione dei redditi, ma vi dovrà pagare IMU, applicando l’aliquota ordinaria come le seconde case se non vi è residente. Il fatto che non abbia reddito non comporta benefici.

  15. Avatar
    Riccardo

    Sono proprietario di un immobile (al 100%) su cui detraggo interessi mutuo per abitazione principale. Nel 2010 ho acquistato altra abitazione con la mia compagna su cui ho un secondo mutuo (al 50%). A Luglio 2011 ho affittato la mia prima abitazione (con cedolare secca) e mi sono trasferiti (con residenza) nell’ abitazione condivisa. Visto che da Luglio 2011 non potro’ piu’ detrarre gli interessi del mutuo sulla mia abitazione in quanto affittata, sara’ possibile detrarre, da tale data, gli interessi passivi del secondo mutuo (al 50%) visto che e’ stato stipulato sull’ abitazione ora divenuta principale?
    Grazie saluti

    • Esperto
      Esperto

      Si, è possibile. Unico limite: devi trasferire la residenza entro 12 mesi dalla stipula del nuovo mutuo.

  16. Avatar
    Marco

    Buonasera, sono proprietario di un appartamento ma risiedo con i miei genitori in un altra casa che si trova nello stesso comune Dell immobile di mia proprietà. Se io dovessi dare in comodato d uso gratuito ad un amico il mio appartamento, posso scaricare gli interessi passivi del mutuo? Grazie

    • Esperto
      Esperto

      No, non è possibile.

  17. Avatar
    Beatrice

    Buongiorno, questo è il mio caso.
    Mio papà è proprietario di 2 appartamenti nei quali abitano con residenza anagradica in uno il figlio e nell’altro la figlia.
    Il papà abita, sempre con residenza anagrafica, nell’appartamento di proprietà della figlia (scambio di abitazioni)
    Tutti gli appartamenti sono nello stesso comune.
    Si deve pagare l’IMU come seconda casa per tutti e 3 gli appartamenti o solo sull’appartamento dove abita il figlio?
    Grazie per i chiarimenti
    Beatrice

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo, vanno come seconda casa tutti e tre.

  18. Avatar
    Francesco Zara

    Buongiorno.Io e la mia fidanzata viviamo con i rispettivi genitori, e a novembre 2011 abbiamo comperato una casa in un comune diverso da dove abitiamo entrambi attualmente.Dobbiamo ancora fare il cambio di residenza,pensavamo di farlo a giugno per poi andarci ad abitare ad agosto dopo aver finito di arredarla.Io e la mia fidanzata siamo propietari cointestati di questa nuova casa.
    La mia domanda è, l’IMU lo paghiamo come prima casa, o seconda casa?
    Grazie anticipatamente per la risposta.

    • Esperto
      Esperto

      Pagherete come seconda casa fino al mese nel quale cambiate residenza.

  19. Avatar
    Roberta

    Buongiorno,
    stesso comune di mia residenza, sono proprietaria di una casa dove abitano i miei genitori nello (io abito con mio marito – proprietario al 100% – in un altro appartamento) . Mi sono documentata ma volevo chiedere: dato che per loro è l’abitazione principale, l’IMU possono pagarla loro, ed eventualmente non detrarre € 200,00, oppure devo pagarla io come seconda abitazione ?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      La seconda che hai detto…. spetta a te.

  20. Avatar
    Giuseppe

    Buonasera
    Sono comproprietario di un immobile con relative pertinenze al 50% con la mia ex moglie.Alla separazione il giudice ha affidato questa casa a lei, io vivo in un altra abitazione. Chiedo se nella compilazione del modello 730 mi spetta la deduzione prevista per l’abitazione principale riferita all’immobile di cui sono comproprietario.
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Il pagamento delle tasse relative a questo immobile spetta interamente alla tua ex moglie.

  21. Avatar
    Rita

    Anch’io mi trovo nella situazione di molti: io e mio fratello abbiamo erditato dai nostri genitori la casa ,nella quale abito solo io, di cui abbiamo la proprietà al 50%. Mio fratello non possiede nessuna altra abitazione, neppure in altro comune, ma tuttavia deve pagare l’Imu con aliquota seconda casa, poichè non vi risiede. Non scrivo per avere un parere, perchè la questione è ormai chiarita, ma vorrei commentare l’ottusità di questa norma che lega l’aliquota all’abitazione principale. Come si può pretendere che più nuclei familiari risiedano (effettivamente!) nella stessa casa? Visto che si tratta di una tassa sul posseso, non sarebbe stato più equo e razionale basarsi sul numero di immobili di proprietà? Riempiendo il modello di pagamento unificato, la compilazione di più righe comporta il possesso, intero o per quote di più immobili, e solo a uno di questi si sarebbe potuto applicare l’aliquota più favorevole Il criterio avrebbe potuto essere legato, per esempio, alla residenza o si sarebbero potuti delineare altri criteri. Sarebbe stato più facile e più equo di questa assurdità che fa applicare l’aliquota seconda casa a chi non ne possiede nemmeno una intera o al massimo una.
    Spero che, come nel caso degli anziani in casa di riposo, a qualcuno venga in mente di apportare dei correttivi, perchè questa legge ci fa veramente sentire dei sudditi. Grazie Rita

  22. Avatar
    riccardo

    mia moglie ed io abitiamo con residenza nella casa di proprieta di mio suocero e lui nella casa di mia moglie anch’egli con la residenza nel comune dove è situata la casa, le due abitazioni sono site in due comuni diversi è possibile usufruire dei benefici dell’abitazione principale o dimora abituale ? Grazie e complimenti

    • Esperto
      Esperto

      Se ho ben capito ve le siete scambiate… questo è un caso molto penalizzato in quanto a differenza di quanto concesso negli ultimi anni, entrambe le abitazioni sono tassate come seconda casa per i rispettivi proprietari.

  23. Avatar
    francesca

    Salve, mio padre è proprietario di un immobile a Napoli. Abbiamo intenzione di comprare un altro appartamento al nord e intestarlo a mia madre per usufruire delle agevolazioni fiscali prima casa. Vorremo trasferci tutti nel nuovo appartamento e fittare quello di napoli. Ma la domanda che mi pongo è questa: visto che mio padre sarà proprietario solo di un immobile,anche se risiede in un’ altra regione e lo affitta,per quanto riguarda l’ imu vale come seconda casa? La ringrazio in anticipo

    • Esperto
      Esperto

      Si, diventa tassata come seconda casa.

  24. Avatar
    DORIANA

    Buongiorno,
    sono proprietaria di una casa di una casa in un comune, ma ho abitato in una casa in affitto per tutto il 2012 in un altro comune; a metà anno ho spostato la residernza nel comune in cui tuttora sono in locazione: cosa devo indicare sul 730 nella sezione relativa ai fabbricati? il codice 1 di abitazione principale? se indico il codice 2 il programma mi blocca richiedendomi l’ICI 2011…è corretto?
    grazie della risposta

    • Esperto
      Esperto

      Ho capito poco e provo a interpretare…. intanto suppongo tu non intenda 2012 bensì 2011.
      Se hai abitato in affitto e hai posseduto un immobile senza avervi residenza, è corretto che venga richiesto il pagamento dell’ICI per il 2011.

  25. Avatar
    marcello

    buonasera, ho ereditato un immobile sito nel comune in cui vivo usufruendo delle agevolazioni prima casa, vorrei sapere se sono obbligato a trasferirmi obbligatoriamente in quella casa che sarebbe troppo piccola per le mie esigenze di famiglia (siamo in 5) , anzi vorrei poterla fittare per sostenere le spese del fitto della casa in cui abito con mia moglie e i miei figli. grazie abnticipatamente

    • Esperto
      Esperto

      Dato che già abiti nel comune dell’immobile ereditato, non è obbligatorio trasferire la residenza al fine di mantenere le agevolazioni sulle imposte che hai ottenuto. La puoi affittare senza problemi, ricordati tuttavia che ai fini IMU sarà tassata come “seconda casa” anche se non hai altre proprietà.

  26. Avatar
    Christiana

    Buongiorno,

    fino al 30 giugno 2011 ero residente nella mia prima casa, e quindi ho sempre detratto gli interessi del mutuo.
    Dal 01 luglio 2011 ho sia spostato la residenza, che affittato la casa ad altri (con cedolare secca).
    Nel 730 dei redditi del 2011, posso detrarre TUTTI gli interessi del mutuo che ho pagato nel 2011, o solo gli interessi pagati fino al 30 giugno 2011 ?

    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Solo quelli fino a Giugno compreso.

  27. Avatar
    Linda

    buonasera ho ereditato con i miei tre fratelli la casa di mio padre ed ora sono proprietaria per 1/4 dell’immobile, in fase di successione ho usufruito delle agevolazione prima casa, io vivo con mio marito e i miei figli nella casa di proprieta’ di mio marito nello stesso comune dell’appartamento ereditato.
    La domanda e’ avevo diritto a dette agevolazioni se io nn abitavo e nn abito in quell’appartamento? ai fini dell’IMU la devo considerare prima o seconda casa?

    • Esperto
      Esperto

      Se non hai altre proprietà, direi che ne hai pieno diritto in quanto abiti nello stesso comune (questi dubbi sarebbe però meglio farseli venire prima dell’atto notarile!!!). L’IMu sarà interamente a carico tuo per il 25% del valore, con aliquota ordinaria seconda casa.

  28. Avatar
    Roberto

    Minore proprietario dell’abitazione principale acquistata come prima casa in cui vive e abita con il padre in separazione di beni con la madre, che abita in un altro immobile di sua proprietà, come deve calcolare IMU? prima o seconda abitazione.

    • Esperto
      Esperto

      Il soggetto passivi IMU è il minorenne, ma del pagamento devono risponderne i genitori. Ritengo che si debba applicare l’aliquota agevolata “prima casa”, con detrazione dei 200 euro ma senza la detrazione per figli conviventi.

  29. Avatar
    Luca

    Alla morte dei genitori ho ereditato la casa in cui vivo, in coproprietà con mia sorella che ha la sua casa. Al piano terra, della mia casa in cui vivo, abbiamo un piccolo locale, ora trasformato in appartamento e di cui sono coproprietario sempre con mia sorella, attualmente affittato da lei, che cosa devo fare, pagare l’imu su questo piccolo appartamento di cui non ricavo affitto?
    Ho anche fatto ultimamente dei lavori di ristrutturazione nella mia casa principale, devo pagare tutto io o posso chiedere una parte di spesa a mia sorella?
    Molte grazie.

    • Esperto
      Esperto

      La tassa IMU è una tassa sul possesso degli immobili, indipendente da chi li utilizza o dal fatto che se ne ricavi o meno reddito.

  30. Avatar
    Gianluca

    Buongiorno, sono proprietario di un abitazione come prima casa, ma ho la residenza in altra abitazione nello stesso comune della prima casa insieme ai suoceri, proprietari dell’abitazione e se non sbaglio non ho l’obbligo di trasferire la residenza.
    Il mio dubbio era se posso usufruire delle detrazoni fiscali inerente gli interessi passivi e il pagamento dell’ IMU, sarà come prima o seconda casa?

    Grazie

    • Avatar
      Gianluca

      Nel caso suidicato, come appartenente a forza di polizia posso usufruire della detrazione degli interessi passivi?
      Grazie

      • Esperto
        Esperto

        In tal caso, hai diritto alla detrazione degli interessi passivi del mutuo anche senza residenza. Niente da fare invece per l’IMU, non sono state approvate dalla camera le eccezioni al requisito della residenza per gli appartenenti alle Forze Armate.

    • Esperto
      Esperto

      Come puoi leggere nell’articolo, non puoi beneficiare ne’ dell’uno ne’ dell’altra.

  31. Avatar
    Francesco

    Salve,
    la mia famiglia è proprietaria di una sola casa in ristrutturazione da anni (non abitabile al momento perchè priva di tutto, inoltre i lavori sono fermi).
    Nessuno di noi ha cambiato la residenza, infatti abbiamo domicio in una casa affianco all’immobile in questione (senza attuale contratto di affitto).
    Abbiamo sempre pagato la vecchia ICI perchè nessuno ci ha mai saputo dire con certezza se era necessario (visto che il caso specifico non era chiaro nella legge precedente).
    Con la IMU, posso ottenere lo sconto prima casa o devo considerarla una seconda, vista la mancanza di dimora abituale?
    Cosa rischierei, pagando in modo agevolato, senza avere tutti i requisiti?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Ti consiglio di consultare il tuo regolamento comunale per capire se esistono agevolazioni per case non abitabili, eventualmente puoi far variare il codice catastale a rudere/immobile non abitabile.

  32. Avatar
    LAURA

    Buongiorno,
    vorrei capire come fuziona in questo caso:
    il mio compagno vive ancora con sua madre in una casa intestata (alla morte del padre) 1/6 al mio compagno, 1/6 al fratello che vive però a Roma e 4/6 alla madre…ovviamente tutti e tre devono pagare la loro parte di IMU?
    Io e il mio compagno a fine mese andremo ad abitare in affitto sempre nello stesso comune….come dave fare il mio ragazzo? deve cambiare residenza anche se è nello stesso comune?

    Grazie mille
    Laura

    • Esperto
      Esperto

      IMU spetta alla madre in quanto certamente titolare del diritto di abitazione a seguito della successione.
      Per quanto riguarda il trasferimento della residenza, in effetti sarebbe da fare, ma spesso in questi casi non la si fa…. dipende…

  33. Avatar
    giuseppe

    salve, ho comprato casa l’anno scorso con rogito a marzo, prima ero in affitto nello stesso comune ed avevo preso la residenza ,la richiesta di trasferimento l’ho fatta in aprile, cioè un mese e mezzo dopo, adesso mi chiedono di pagare l’ici come seconda casa per 2 mesi, è corretto? quali sono i termini minimi per fare il trasferimento di residenza?

    • Esperto
      Esperto

      Si, è corretto, praticamente non ci sono termini minimi…

  34. Avatar
    lorenzo

    buongiorno, questo e’ la mia situazione: convivo con una donna divorziata la quale ha un figlio dal precedente matrimonio e due figli con me, nel 2010 abbiamo acquistato una casa e l’abbiamo intestata ai tre figli ,all’epoca minorenni tutti e tre, ( inserendo nel rogito la clausola ” usufrutto legale” );
    questanno il primo figlio della mia convivente e’ diventato maggiorenne, noi tutti abitiamo nella stessa casa, gradire sapere chi deve pagare l’ici ed in che misura. la mia convivente puo’ usufruire delle dettrazioni per i figli a carico oltre ai 200 € previsti? Oppure dobbiamo pagare il 50% ciascuno?
    Il ragazzo maggiorenne, studente senza reddito deve pagare qualcosa?Grazie per la risposta

    • Esperto
      Esperto

      Se l’immobile è in usufrutto, l’IMU spetta sempre al 100% agli usufruttuari.

  35. Avatar
    Antonella

    Buongiorno,
    mia madre è usufruttuaria di una casa composta da due appartamenti, uno è stato donato a me e l’altro a mia sorella.
    In un appartamento viviamo io e mia madre e nell’altro mia sorella e la sua famiglia.
    Vorrei sapere se mia madre dovrà pagare l’IMU sul secondo appartamento come se fosse seconda casa.
    Grazie.

    • Esperto
      Esperto

      Dipende. Se tua madre detiene il diritto su entrambe, sicuramente il pagamento IMU spetterà a lei interamente. Se è una unica unità catastale potrà applicare aliquota agevolata sul tutto, altrimenti il secondo immobile andrà inevitabilmente in aliquota seconda casa.

  36. Avatar
    Alex

    Salve,ho un dubbio:sono proprietario di una casa dove ho anche residenza(Latina).Per motivi di ristrutturazione posso andare in affitto,non in nero, in un’altra casa per un anno sempre nello stesso comune(a Latina)?

    • Esperto
      Esperto

      Sicuramente si, ma forse la tua domanda è cosa comporta questo….. in teoria in questo anno la casa in ristrutturazione non sarebbe piu tua abitazione principale, ma in pratica….. non cambia niente!

  37. Avatar
    Beniamino

    Gentilmente dovre porre due quesiti:
    – sono un carabiniere che ha una abitazione di proprietà in Sardegna e che per motivi di lavoro mi sono dovuto trasferire in altra Regione: esiste qualche normativa dovuta al mio status militare che mi consenta di indicare sul 730 l’immobile di proprietà come 1^ casa??

    – per il medesimo motivo l’Imu dovrò pagarlo come abitazione a disposizione o potrò usufruire di agevolazione pagandolo come 1^ abitazione??

    Grazie per l’attenzione

    • Esperto
      Esperto

      Purtroppo l’eccezione per i militari non è passata alla Camera e pertanto dovrai pagare IMU come seconda casa se non vi hai residenza. La situazione è comunque ancora in divenire e potrebbe anche essere demandata al tuo Comune la decisione su quale aliquota applicare.

  38. Avatar
    Pasquale

    Nostro figlio vive con noi ma ha comprato un appartamento in altro comune, dove non possiede altri immobili , lavora nello stesso comune e ha lì la residenza contestualmente dall’atto del rogito.
    Recentemente è’ stata affittata ad un estraneo (senza vincoli di parentela) Ai fini dell’IMU è considerata prima o seconda casa ?.
    Cosa comporta se l’inquilino decidesse di trasferire la residenza nello stesso appartamento ?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      Ai fini IMU è considerata seconda casa in quanto manca il requisito della abituale dimora.

  39. Avatar
    ciro

    buongiorno sto comprando un appartamento a mia figlia con inquilino dentro.Posso fargli usufruire le agevolazioni prima casa prendendo la residenza con l’inquilino ma avendo il domicilio in un altro comune

    • Esperto
      Esperto

      In teoria no, in quanto a seguito del controllo di residenza tua figlia non risulterebbe presente…. in pratica… se ne vedono di tutti i colori!!!!!

  40. Avatar
    patrizia

    salve, vorrei esporre la mia situazione.ho la residenza in Sardegna in una casa acquistata con le agevolazioni di prima casa. ma per lavoro ho la dimora in un altra regione . Nella regione dove lavoro da un po’ di anni ho acquistato una casa di cui sono proprietaria al 100%. posso portare in detrazione gli interessi passivi sul mutuo di qst casa ? faccio presente che ci abito con mia figlia che ha la residenza in qst casa e che lavora con me nell’ambito della mia impresa familiare. Se non lo posso fare io li puo’ scaricare lei? altra domanda…. x le utenze posso intestarle a mia figlia che e’ residente? e per l’Imu avro’ le agevolazioni previste? grazie per l’attenzione.

    • Esperto
      Esperto

      Le agevolazioni che chiedi sulla tua casa dove abiti richiedono il trasferimento di residenza. Questo comporterà che pagherai IMU come seconda casa per la tua casa in Sardegna, ma in alternativa la pagheresti per l’altra…. insomma in ogni caso i benefici da abitazione principale ti spettano solo su una delle due!
      per le utenze, non vedo problemi a intestarle a tua figlia residente (basta che sia maggiorenne!), mentre la detrazione del mutuo spetta solo all’intestatario di immobile e mutuo.

  41. Avatar
    Massimiliano

    Salve,
    A breve acquistero’ una casa dove andrò a vivere da solo,non avendo genitori ho ereditato insieme ai mie fratelli e l’ex miglie di mio padre,che non e’ mia madre, una quota della casa dove adesso vivo ed ho residenza,vorrei sapere se posso beneficiare in atto di acquisto delle agevolazioni su prima casa(IVA ,imposta di registro..)? ovviamente spostero la residenza,l’immobile che andro ad acquistire e’ nello stesso comune della casa in cui vivo adesso.
    Grazie Anticipatamente

    • Esperto
      Esperto

      La tua domanda è un pò confusa ma provo a interpretare… vuoi sapere se ci sono problemi ad usufruire delle agevolazioni prima casa essendo proprietario di una quota di un immobile avuto in successione, sul quale hai applicato le agevolazioni prima casa. La risposta è no, non ci sono problemi, neanche per il fatto che è nello stesso comune, trattandosi di una quota!

  42. Avatar
    Francesco

    Buongiorno, pongo il mio quesito. Io vivevo al primo piano in un appartamento concessomi in uso gratuito da mio padre che ne era proprietario. Mio papà viveva al piano terra della stessa casa in altro appartamento (particella catastale diversa), nessuno pagava Ici in quanto esenti per abitazione principali.
    L’anno scorso ė morto e ha lasciato a me la proprietà del piano sotto in cui lui viveva e la proprietà dell’appartamento del primo piano a mia madre (dove vivevo io). La residenza é sempre stata per tutti la stessa: stessa via, stesso civico, stesso comune.
    Per l’anno scorso non ho pagato Ici ne io ne mia mamma e ora faró la dichiarazione Ici relativa all’anno scorso per entrambi per segnalare esenzione Ici x abitazione principale.
    Ha senso tutto ció o avrei dovuto fare altro? Per esempio avrei dovuto comunicare a qualcuno lo scambio dei piani?!? La residenza non é cambiata di fatto, no?

    • Esperto
      Esperto

      Nella dichiarazione di residenza si fa riferimento anche all’interno ovvero alla particella catastale dell’immobile dove effettivamente si ha residenza.

      per capire come pagare adesso, dovrei capire come sono utilizzate le due abitazioni. Se ognuno vive e ha residenza in quella di sua proprietà, si applicherà IMU prima casa a entrambe, se invece le residenze e/o le dimore sono invertite allora entrambe vanno in regime di seconda casa….

  43. Avatar
    marcella simili

    Vorrei sapere come si fa a costituire un diritto reale di abitazione per il figlio che abita da anni nella casa di proprieta dei genitori, in modo che non debba pagare l’IMU come seconda casa . Grazie Marcella

    • Esperto
      Esperto

      Salve, occorre un atto notarile, soggetto ad imposte ipotecaria, catastale e di registro.

  44. Avatar
    sara

    Salve, io ho la residenza nella casa, di sua proprietà, del mio compagno.
    Con la successione ho ereditato la casa dei genitori, per me “prima casa”, ubicata nel solito comune, ci siamo andati ad abitare perchè la casa di residenza è in ristrutturazione!!!
    La casa ereditata è la “prima casa” ma l’abitazione principale?
    grazie
    sara

    • Esperto
      Esperto

      Come illustrato nell’articolo, è abitazione principale, sostanzialmente, la casa dove hai residenza, indipendentemente dal fatto che sia o meno “prima casa”.

  45. Avatar
    annalisa

    dopo la morte di mio padre abbiamo fatto la successione siamo 3 figli e mia madre,mio fratello il più grande ha rinunciato.quindi la successione e stata fatta tra me mio fratello più piccolo (ma maggiorenne)e mia madre.io sosno sposata residente in un’altra casa,i miei fratelli no vivono con mia madre …..la domanda e ma io devo pagare la mia quota imu anche non risedento in quella casa?

    • Esperto
      Esperto

      Sicuramente esiste un diritto di abitazione a favore di tua madre, acquisito in fase di successione, Se così, IMU spetta interamente a tua madre, con aliquota agevolata “prima casa” se vi è residente.

  46. Avatar
    gabriella

    mia figlia ha comprato nello stesso comune dove risiedeva con me un appartamento.ilrogito è stato effettuato nel mese di luglio ma la residenza parte dal mese dicembre.nel 730 il reddito del fabbricato e la relativa deduzione va indicata tutta come prima casa? grazie

    • Esperto
      Esperto

      No, deve essere dichiarata come abitazione non principale per i mesi nei quali non aveva residenza, con approssimazione a 15 giorni. Questo vale sia ai fini IRPEF che ICI, che dovresti già avere pagato (nel caso negativo, puoi fare un ravvedimento operoso).

  47. Avatar
    daniela

    Buongiorno,
    sono proprietaria di un appartamento al 100% e di un altro al 50%, ma residente in affitto in un altro comune, pertanto pagherò l’ imu su entrambi gli immobili come seconda casa. Posso comunque usufruire delle detrazioni per i figli?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      No, la detrazione per figli residenti spetta solo per l’abitazione principale.

  48. Avatar
    Federica

    Buongiorno,
    ho una figlia, totalmente ancora a carico mio e di mio marito, che studia a Londra (frequenta un corso universitario in un college per il quale paghiamo iscrizione e un affitto). All’anagrafe risulta residente con noi al nostro indirizzo e torna a casa regolarmente ogni due mesi . trascorrerà anche tre mesi di vacanze estive da noi in italia.
    Posso prevedere per lei la detrazione dei 50 euro sull’IMU prima casa che dobbiamo pagare?
    Posso detrarre in un qualche modo le spese dell’affitto (sono regolarmente fatturate dal college)?
    Grazie

    • Esperto
      Esperto

      A mio giudizio avete diritto alla detrazione per figli residenti, mentre le eventuali detrazioni per le spese del college sono da valutare con l’aiuto di un fiscalista. Da non sottovalutare il fatto che siano fatture estere che devono essere, eventualmente, correttamente inquadrate.

  49. Avatar
    Mery

    Salve,
    ho comprato casa al 50% con il mio compagno il 15 dicembre 2011, avendo già ususfruito delle agevolazioni prima casa l’ho comprata come seconda casa, ed ho trasferito la mia residenza lì a far data 3 febbraio 2012. Ora la mia perplessità è: poichè ho comprato il 15 dicembre la dovrei indicare nel 730 del 2011? Dal momento che la residena è stata trasferita in Febbraio 2012 (diventando così abitazione principale) come si considera, ai fini ICI prima ed IMU poi, per i restanti 15 giorni di Dicembre 2011 e per Gennaio 2012?

    • Esperto
      Esperto

      Per un solo giorno la tua casa è passibile di ICI: dovrai pagare tutto il mese di dicembre 2011 come “seconda casa” tramite un ravvedimento con modeste sanzioni.
      Per quanto riguarda IMU, la tua cifra da pagare sarà calcolata considerando 1 mese con aliquota ordinaria e 11 mesi con aliquota agevolata per abitazione principale.

  50. Avatar
    federica

    buongiorno. abito con i miei genitori e mia nonna in un appartamento di proprietà intestato a quest’ultima.
    col mio ragazzo stiamo finendo le pratiche per l’ acquisto di un appartamento nostro.
    mi hanno detto di cambiare entrambi subito la residenza per non considerare questo appartamento come seconda casa. le mie domande sono:
    1: viene considerata seconda casa anche se sono solo residente nella casa “intestata” a mia nonna?
    2: dal momento che facciamo il cambio residenza dobbiamo subito andarci a vivere? o ci sono concessi magari un paio di mesi per fare dei piccoli lavori e arredarla? per via dei controlli.

    spero di essere stata abbastanza chiara nel spiegarmi!!!! grazie in anticipo per l’attenzione

    • Esperto
      Esperto

      Ti confermo che è necessario cambiare presto la residenza per non avere i mesi del transitorio tassati come seconda casa. Puoi chiedere la residenza solo da quando effettivamente abiti l’immobile, perchè da subito potrebbe arrivare il controllo e non può trovare un immobile non arredato e con lavori e… senza di te!