Home » Ipoteca » Agevolazioni fiscali per acquistare la Prima Casa

Agevolazioni fiscali per acquistare la Prima Casa - Pag.9

prima casa
Acquisto della Prima Casa: ecco le agevolazioni e i requisiti per ottenerle
Questo articolo ha molti commenti e risposte! Questa e' una sotto-pagina di commenti meno recenti, ma comunque utili da leggere, riferita all'articolo in oggetto: Agevolazioni fiscali per acquistare la Prima Casa


.

851 commenti

ATTENZIONE! IL SERVIZIO DI ASSISTENZA E' MOMENTANEAMENTE SOSPESO, NON E' POSSIBILE INSERIRE COMMENTI.
  1. Francesca

    Buongiorno, mio figlio sta acquistando la prima casa. Ha richiesto il mutuo ad una banca, ma la cosa richiede più tempo del previsto. Nel frattempo è giunto il momento del rogito e non vogliamo correre il rischio di perdere una cospicua caparra versata, ne’ del resto penalizzare il venditore che è nel suo pieno diritto di avere i soldi nei tempi stabiliti dall’atto compromissorio. Cerchiamo dunque faticosamente di far fronte al pagamento del totale della cifra (200.000 euro) facendoci prestare del denaro (per fortuna da familiari). Il problema è questo: una volta acquistata la casa SENZA il denaro proveniente dal mutuo, quando il mutuo verrrà finalmente erogato esso non sarà più utilizzato per pagare il venditore della casa, ma i creditori che hanno prestato il denaro. A quel punto dunque il mutuo non verrebbe utilizzato per l’acquisto della casa, ma per ripianare un debito contratto per l’acquisto della prima casa. Mio figlio perderà le agevolazioni fiscali? E cos’altro succederà che adesso non so e non riesco nemmeno ad immaginare? Grazie mille per la risposta

  2. admin
    admin

    Deborah: al contrario di quanto molti suppongono, non è vietato usufruire delle agevolazioni fiscali di prima casa per un appartamento dato in affitto. E’ però necessario essere residenti nello stesso comune, pertanto puoi fare ciò che dici ma solo se il nuovo appartamento è nello stesso comune.

  3. deborah

    sono usufruttuaria di un appartamento da 04/2007 e ho usufruito delle agevolazini fiscali per l’acqiusto come prima casa, infatti qui ho la residenza. Vorrei ora affittare il mio appartameto e avvicinarmi al luogo dove lavoro affittando un apartamento. Tutto cio’ e’ possibile senza incorrere in sanzioni? grazie

  4. admin
    admin

    Franca: è necessario fare prima la vendita della casa attuale e successivamente acquistare quella nuova, anche se per pochi giorni, altrimenti niente agevolazioni prima casa. Per quanto riguarda il mutuo, devi chiedere in banca quale è la scadenza della bozza di contratto che ti hanno proposto, mentre il tasso partirà sempre e comunque dal giorno del rogito.

  5. franca

    Buongiorno, avrei bisogno di un’informazione, sto vendendo la prima casa acquistata nel 1981 e sulla quale ho probabilmente usufruito delle agevolazioni prima casa, il rogito è previsto per metà Marzo, ho già un preliminare di acquisto per la nuova casa ed il rogito dovrebbe essere a fine Marzo. Ipotizzando che il compratore della mia abitazione attuale abbia necessità di posticipare il rogito (ha tempi lunghi a casua della richiesta di leasing) devo necessariamente anteporlo a quello di acquisto per poter usufruire delle agevolazioni? O trattandosi di una questione di pochi giorni/mesi posso cmq beneficiarne? In caso il costruttore da cui acquisto sia disposto a posticipare un pò il rogito potrei avere problemi con il mutuo che ho richiesto? Grazie

  6. admin
    admin

    Antonio: è un caso un pò strano, secondo me sbaglia l’impiegato del comune perchè la residenza deve essere concessa comunque. Ti ricordo tuttavia che essendo la tua residenza attuale gia nel comune del nuovo immobile, i benefici fiscali di prima casa sono già rispettati, mentre non puoi usufruire di quelli legati alla residenza principale, ovvero esenzione ICI e detraibilità degli interessi passivi del mutuo.

  7. antonio

    buongiorno ho da porle una domanda:Ho acquistato la prima casa ed è l’unica che ho su tutto il territorio nazionale e i vecchi proprietari dopo 4 mesi non hanno ancora o non hanno intenzione di spostare la propria residenza in un’altro comune dove attualmente risiedono stabilmente.Per me è solo il cambio di domicilio perchè allo stato attuale ho la residenza nello stesso comune.Sono andato al comune e gli impiegati dell’ufficio anagrafe mi hanno detto che se i vecchi proprietari non si recano all’uffico per il cambio io non posso ottenere la residenza.Ma come è possibile se ho l’atto di compravendita e quello di mutuo e già abito con il mio nucleo familiare.Posso aspettare che i vecchi proprietari si recano a farlo? E se non lo facessero?Per legge entro 18 mesi dall’acquisto dell’immobile devo stabilire la mia residenza cosa che devo fare.Vorrei una risposta su come fare per risolvere questo problema.Grazie

  8. admin
    admin

    Alessandro: non abbiamo notizie specifiche su banche che erogano su atti di permuta. Per quanto riguarda le agevolazioni di prima casa, è necessario che al momento della stipula del nuovo mutuo tu non abbia piu il possesso della vecchia casa.

  9. Alessandro

    Alessandro: Mutuo su permuta – Vivo in un 3 locali nuovo con la mia famiglia per motivi di spazio abbiamo cerctaouna soluzione diversa. miracolasamente nello stesso comune ho trovato una abitazione pià granda ma ve più anziana e il proprietario sarebbe disponibile alla permuta. Ho già una bozza di atto dal notaio. ma è sorto un problema. sulla mia casa attuale ho ancora un residuo di mutuo che non riesco ad estinguere direttamente. Ho chiesto alla mia banca di emettere un ulteriore mutuo per estinguere e avere una piccola differenza per dei lavori ma mi dicono che per policy non fanno ne trasferiemnto di ipoteca ne operazioni di questo tipo. Una secona banca non avrebbe problemi per la cifra e garanzie ma mi dice che non eroga su permuta ma solo su doppia compravendita e mi costringerebe a maggiori spese notarili. Mi dicono che esistono alcune banche che prevedono erogazioni su permute. avreste informazioni? Inoltre nel caso trovassi un modo di estinguere il mutuo in esser personalmente; e poi dovessi accendere un’ipoteca sulla nuova casa per rientrare con le spese. Il mutuo nuovo potrebbe avere agevolazioni prima casa? Avreste altre idee?

  10. admin
    admin

    Marisa: questo sarebbe il tuo terzo appartamento, davvero pensavi di godere delle agevolazioni di PRIMA casa? L’unico consiglio che posso darti è quello di vendere i monolocali, oppure intestarli ad esempio ad un parente.

  11. Marisa

    Salve, ho appena acquistato un immobile ed al momento del rogito ho scoperto che invece del 4% devo pagare il 10%. Questo perche risulto proprietaria di due monolocali piccoli ricevuti in eredita’ dalla mamma.
    Ora ho un grossissimo problema!! anche se in realta’ una casa non l’ho mai comprata, questa e’ la prima di una vita.
    La mia nuova casa l’ho acquistata nello stesso comune dove sono ubicati i monolocali, a milano.
    Spero vivamente che qualcuno possa aiutarmi a capire se effettivamente devo pagare il 10% senza aver il diritto all’agevolazione per la prima casa.. non sarebbe una sorpresa da poco!

  12. admin
    admin

    Silvia: sull’acquisto dell’immobile pagherai tasse agevolate nella misura indicata nell’articolo. Per quanto riguarda i lavori, beneficierai di uno sconto IRPEF pari al 36% dell’importo sostenuto per i lavori, oltre all’iva agevolata al 10% e alla possibilità di detrarre gli interessi passivi del mutuo. Nota che le agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie variano di anno in anno (sono inseriti nella legge Finanziaria) ed è bene informarsi con precisione dal proprio commercialista.

  13. silvia

    Buongiorno vorrei un po di informazioni, stò valutando immobili da ristrutturare come acquisto prima casa, ipotizzando che l’immobile da restrutturare costi 100.000 mila euro e che ce ne vogliano 40 per i lavori, di che benefici fiscali e di quali detrazioni e quali imposte sarei tenuta a pagare, grazie molte dell’aiuto

  14. admin
    admin

    Andrea: il solo fatto che tu metta ipoteca su una casa di una terza persona, non fa decadere i benefici di prima casa.

  15. Andrea

    Gentili Signori,gradire ricevere una conferma riguardo l’agevolazione prima casa. La situazione è la seguente: stò acquistando un’immobile da ristrutturare del valore di 80.000€ e 40.000 di rist. mi sono rivolto alla mia banca di fiducia la quale mi concederà i 2 mutui ma con l’ipoteca su altro immobile del valore di 600.000€ (chiaramente non di mia proprietà). A tal proposito gradirei sapere se potrò usufruire delle agevolazioni per acquisto e ristrutturazione prima casa. Grazie fin da ora per la cortese collaborazione.

  16. admin
    admin

    Stefano: non ci sono problemi.

  17. stefano

    Buongiorno,ho acquistato un immobile ed ho usufruito delle agevolazioni di 1 casa,ora vorrei vendere e per acquistare entro l’anno un altro immobile ma in un altro comune ci potrebbero essere dei problemi,premetto che nell’immobile di mia propietà sono rimasto solo un mese come residente in quanto per motivi di lavoro facendo il custode mi son dovuto spostare con tutta la famigli in altro comune,anticipatamente ringrazio.

  18. admin
    admin

    Claudio: il vecchio proprietario… ma anche lui può evitare di pagare la differenza se acquista un’altra “prima casa”.

  19. claudio

    Salve volevo sapere…sto acquistando una casa, il proprietario attuale ha usufruito della agevolazione prima casa meno di due anni fa.
    Chi dovrebbe pagare il restante 7% il vecchio proprietario o segue l’immobile?
    Grazie

  20. Giovanni

    Salve,

    Mi è stata fatta a Maggio un proposta di acquisto per il mio immobile dove io risiedo (quindi prima casa) che io ho accettato con la sottoscrizione della stessa e rilascio di congrua caparra.
    Nella proposta erano riportate le modalità di pagamento con vari acconti sul prezzo, dilazionati fino al giorno del rogito prima di Natale di quest’anno.
    Mi sono prontamente messo alla ricerca di un altro immobile nuovo, che ho in breve tempo ritrovato. Ho rigirato al costruttore medesima proposta d’acquisto con modalità di pagamento slittate di un mese rispetto a quanto fatto a me.
    Il dubbio è questo : avendo riacquistato nel medesimo comune e facendo il rogito per la vendita del mio, presumibilmente entro novembre di quest’anno, gli acconti successivi alla caparra dovranno essere corrisposto con IVA al 4% o al 10%?
    Se si, esiste un modo per ovviare a questo ed eventualmente come potrò recuperare la differenza al rogito?

  21. admin
    admin

    Andrea, certamente, sei nel pieno dei requisiti per usufruire delle agevolazioni prima casa, a patto ovviamente che tu non possieda altri appartamenti oltre a quello che hai venduto!

  22. Andrea

    Buongiorno,
    avrei un quesito da porvi.
    Circa 18 anni fà mio padre mi donò un immobile a sua volta da lui ereditato da sua madre. All’atto della donazione vennero dal notaio pagate le relative tasse, credo usufruendo delle agevolazioni prima casa. Circa un mese fà ho rivenduto questo immobile e a settembre mi appresterò ad acquistare un nuovo appartamento in un altro comune dove prenderò subito dopo la residenza. Vorrei cortesemente sapere se posso usufruire ancora delle agevolazioni prima casa.
    In attesa di una Vostra cortese risposta, porgo cordiali saluti
    Andrea

  23. admin
    admin

    Jessica, quello che sollevi è un bel problema comune a molte famiglie. Purtroppo se così stanno le cose, non è possibile ottenere i benefici di prima casa sul nuovo appartamento. L’unico consiglio che mi viene in mente è quello di intestare l’appartamento a te o un altro figlio che non abbia altri appartamenti (ricordandosi che poi quando ne acquisterà uno, non potrà a sua volta godere dei benefici di prima casa, ma magari, se è stato venduto l’altro, può intestarlo ai genitori).

  24. Jessica

    Buonasera,
    i miei genitori stanno per acquistare un appartamento in un comune diverso dal loro attuale appartamento, che purtroppo non riescono a vendere prima del rogito. L’attuale appartamento messo in vendita è stato acquistato nel 1981. Come posso capire se hanno già usufruito della agevolazione prima casa? Nel loro caso possono usufruire dell’agevolazione sull’immobile nuovo senza aver venduto il primo?

    Grazie per l’aiuto!

  25. admin
    admin

    Alis: la tua situazione è molto particolare. Essendo in separazione di beni, io credo che tu possa far valere il nuovo acquisto come prima casa. Fai attenzione che in caso non valesse come prima casa, non solo pagheresti le imposte per intero, ma ti verrebbero chieste per intero le imposte anche sulla precedente casa!! Date le cifre in gioco, ti consiglio di chiedere parere ad un notaio.

  26. alis

    ciao, ho venduto la prima casa, per la quale ho usufruito delle agevolazioni fiscali, prima dei cinque anni. ora vorrei riacquistare una quota dell’abitazione di proprieta di mio marito (separazione dei beni) entro un anno. in questo caso l’acquisto della quota dal coniuge può essere considerata per me prima casa e poter continuare ad usufruire delle agevolazioni fiscali?

  27. admin
    admin

    Giuseppe: nessun problema per le agevolazioni prima casa nel tuo caso.

  28. Giuseppe

    Ulteriore quesito. Essendo già propietario di una garage (acquistato senza alcuna agevolazione) in un condominio, posso acquistare un appartamento con il suo relativo garage, nello stesso condominio, usufruendo delle agevolazioni prima casa per quest’ultima perinenza? Grazie

  29. admin
    admin

    Diego: essendo in altro comune, ed essendo stato ottenuto per successione, dovresti poter beneficiare dell’imposta ridotta prima casa. Chiedi ad un notaio per sicurezza.

  30. diego

    salve
    vorrei porre un quesito.
    Sto per acquistare una casa e vorrei sapere se ho diritto all’agevolazione del 4% essendo proprietario di un immobile NON ACQUISTATO ma ottenuto da successione in altro comune.

  31. admin
    admin

    Mauro: in questo caso direi che non c’è alcuna agevolazione da “prima casa”

  32. Mauro

    Salve, sono in procinto di acquistare un box auto all’interno di un parcheggio interrato terminato da più di 5 anni, gestito da una nota società (proprietaria del box), localizzato a livello -1 di una piazza di Napoli. Non essendo proprietario della casa in cui vivo (sono in affitto) ed essendo tale box la mia prima proprietà gradirei sapere a quali detrazioni fiscali ho diritto e l’importo dell’IVA che dovrò corrispondere alla società.

  33. admin
    admin

    Angela: rettifico quanto sopra scritto. Puoi ricevere un credito pari all’imposta di registro versata per la prima casa, ma solo se la rivendi entro 1 anno dall’acquisto, per acquisatare un’altra prima casa. Quindi tutto dipende da quando hai acquistato la casa attuale.

  34. admin
    admin

    Angela: purtroppo devi pagare nuovamente l’imposta. Non solo: se il prezzo di vendita è superiore al prezzo di acquisto e non sono passati almeno 5 anni dall’acquisto, dovrai pagare una imposta del 20% sul plusvalore.

    Federico: se ho ben capito, non hai venduto la tua prima-prima casa. In tal caso, sulla seconda non puoi usufruire di agevolazioni!

    Patrizia: Trovandosi nello stesso comune, temo che non puoi avere le agevolazioni prima casa. Per fugare ogni dubbio, per questa questione di consiglio di chiedere il parere ad un notaio

  35. angela

    salve sto acquistando un appartamento nello stesso stabile dove abito già, e ho fatto una permuta cedendo il mio appartamento con quello del proprietario dell’altro; considerando che la permuta avviene tra un appartamento grande cioè il mio a uno piu piccolo vorrei un chiarimento se devo pagare di nuovo l’imposta avendola già pagata nell’acquisto dell’appartamento in permuta attualmente . Premetto che è sempre prima casa sia quello che cedo che quello che prendo.

  36. patrizia guzzardi

    devo acquistare una casa con le agevolazioni per la prima casa ma, posseggo per successione una quota di eredità su una casa ubicata nello stesso comune. posso ugualmente usufruire delle dette agevolazioni?

  37. federico femiano

    buongiorno
    ho acquistato un appartamento 6 anni fa e ho preso l’agevolazione come prima casa pagando le imposte come per legge al 4%, ora per motivi di lavoro mi devo spostare in un altra regione e comunque a circa 550 km da dove abito e ho pensato di acquistare una nuova casa per evitare di pagare l’affitto, qualcuno mi dice che devo pagare le imposte del 10% sul valore dell’immobile, qualcuno invece mi dice che si puo usufruire comunque di agevolazioni come prima casa pur non essendo prima ma seconda a meno che le due abitazioni si trovino ad almeno 60 km di distanza l’una dall’altra, è vero tutto questo? mi potete per cortesia fare chiarezza in proposito?
    grazie mille.

  38. mauro

    salve,ho comprato la mia prima casa (su carta)tra un mese è pronta,con iva al 4%.L appartamento è unaristrutturazione di una palazzina già esistente..Posso avere l iva agevolata al 4% per comprare fuori capitolato caldaia ,sanitari,termosifoni ecc. ?Cosa devo fare?grazie mille

  39. francesco

    salve, volevo chiedere se acquisto il secondo appartamento direttamente dal costruttore, posso usufruire di agevolazione fiscale di iva al 4%?