Vendita 1° casa con richiesta di garanzie del compratore

  • Questo topic ha 1 risposta, 2 partecipanti ed è stato aggiornato l'ultima volta 6 anni fa da EspertoEsperto.
Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Post
  • #18342
    AvatarFrancesco
    Ospite

    Devo vendere prima dei cinque anni un immobile acquistato come prima casa e intendo riacquistare entro 12 mesi in altro comune. Il compratore teme che se non riacquisto le conseguenze fiscali possano ricadere sull’immobile e quindi su di lui. È davvero possibile?

    Mi chiede come garanzia di lasciare in mano al notaio la differenza di imposta tra prima e seconda casa. Esiste una formula alternativa? Se non è così, come posso garantirmi di riottenere il mio denaro in tempo per il riacquisto di casa?
    Mi scuso per le tante domande e vi ringrazio in anticipo.


    #18344
    EspertoEsperto
    Amministratore del forum

    Francesco: la richiesta del compratore è legittima, tanto che in questi casi sono proprio i notai più attenti a imporre di trattenere una cifra a garanzia per evitare rivalse sull’acquirente, che nono in effetti possibili (per quanto incomprensibili).

    Potresti provare a vincolare lo sblocco della cifra al riacquisto di una nuova casa, tuttavia la legge ti impone di adibire il riacquisto ad abitazione principale, ovvero avere la residenza esattamente nel nuovo immobile e non solo nel Comune. Per questo, il solo atto di ri-acquisto non sarebbe sufficiente ad escludere sanzioni per te ovvero possibili problemi per il tuo acquirente. E’ quindi probabile che la cifra venga sbloccata ben dopo il riacquisto.


Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.