Rinuncia al trasferimento nella prima casa

Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Post
  • #2215
    Avatarframont
    Ospite

    Salve, recentemente ho acquistato un immobile in un comune diverso da quello dove ho la residenza (casa di proprietà dei figli).
    Ho pagato le tasse come prima casa con l’intento di trasferirne la residenza (entro 18 mesi).
    Le chiedo: se rinuncio al trasferimento l’immobile sarà considerato seconda casa senza averne una prima?
    Perderei dunque tutti benefici sia come IMU che irpef oltre che tassa di registro?
    Grazie


    #2259
    EspertoEsperto
    Amministratore del forum

    Se rinunci a trasferire la residenza, la prima grave conseguenza è che ti saranno chieste indietro tutte le agevolazioni ottenute in fase di acquisto in termini di imposte, con interessi ed una mora del 30%. Eventualmente puoi fare un ravvedimento operoso e risparmiare qualcosa di sanzioni.

    Senza residenza, non potrai inoltre avere i benefici da abitazione principale (che prescindono dal fatto che sia prima o seconda casa), ovvero detrazione interessi passivi del mutuo e IMU agevolata. L’Irpef è inclusa nell’IMU.

    #2427
    Avatarstefano
    Ospite

    Sono nella medesima situazione di framont.
    Vorrei sapere quale procedura devo attivare per rinunciare al mutuo prima casa. Devo andare da un notazio o è sufficiente rivolgersi all’ufficio entrate o ufficio iva ?

    #2436
    EspertoEsperto
    Amministratore del forum

    Stefano: il tuo problema è la sola rinuncia alle agevolazioni del mutuo? Hai già fatto un ravvedimento per le imposte versate in fase di acquisto?


Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.