Prima casa e affitto nello stesso comune

Home Forum TASI, IMU, IUC, TARI: le imposte sul possesso Prima casa e affitto nello stesso comune

Questo argomento contiene 7 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Esperto Esperto 4 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 8 articoli - dal 1 a 8 (di 8 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #16482

    massimo

    buonasera ho acquistato una prima casa e affittato un appartamento.
    La casa di mia proprietà è ceduta in usufrutto gratuito ai miei genitori mentre io ho preso in affitto un appartamento nello stesso comune, ovviamente sono residente in quest’ultimo.

    Paradossalmente pago come seconda casa, ma se sposto la residenza e mantengo il domicilio ?
    grazie !


    #16485
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Massimo: la tua prima casa non è per te abitazione principale, ecco perché paghi IMU come se fosse una seconda casa.
    La soluzione corretta (ma dispendiosa) sarebbe quella di cedere ai tuoi genitori il diritto di usufrutto dell’abitazione, in modo che i soggetti passivi IMU diventino loro. In alcuni anni il costo dell’operazione è comunque ammortizzabile.

    Se tu sposti la residenza, vai a pagare IMU agevolata, ma è comunque un falso
    che potrebbe essere scoperto (magari vedendo il contratto di affitto della tua casa)

    #16588

    marco

    il 31 luglio del 2008 stipulo atto di acquisto prima casa, ma sto in affitto per fare dei lavori di ristrutturazione a dicembre del 2008 ci vado a stare portandomi la residenza.Vorrei sapere se devo pagare l’imu dal 31-08-2008 al 05-12-2008

    #16594
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Marco: si, avresti dovuto pagare ICI (non IMU!) per 3 mesi. Attualmente puoi solo attendere che ti arrivi la cartella che peraltro, dato il tempo trascorso, potrebbe anche non arrivare mai (ma non vorrei darti false speranze!).

    #16657

    Federica

    Buongiorno,
    ho acquistato la mia prima casa nel Dicembre 2012 e vi ho trasferito residenza nell’Aprile di quest’anno (osservando i 18 mesi richiesti per usufruire delle agevolazioni fiscali previste).
    Sto pensando di spostare, nell’arco di questo stesso anno, la residenza in altro comune ove attualmente lavoro e di dare in affitto l’alloggio di mia proprietà sapendo che la conseguenza sarà quella di pagare l’IMU come seconda casa e non più come prima.
    Con l’entrata in vigore del D.L. 54 del 21 Maggio 2013 é attualmente sospeso il pagamento dell’imposta per casa principale (la categoria catastale é A/4), vuol dire che l’imu per seconda casa comincerà ad essere calcolata da che avrò spostato la residenza?
    Le faccio un’altra domanda: dovrò corrispondere il pagamento dell’IMU per seconda casa anche per il periodo che intercorre tra Dicembre 2012 (data del rogito) e Aprile 2013 (momento in cui ho trasferito la residenza nella casa acquistata)?
    Grazie per l’attenzione

    #17295
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Federica: prima di parlare dell’IMU è bene porre l’attenzione sul requisito di prima casa. E’ vero che hai trasferito la tua residenza nel temine previsto, tuttavia il poco tempo di mantenimento della residenza ti espone ad accertamenti. La legge non prevede una permanenza minima, per cui potrebbe essere sufficiente un solo giorno di residenza per aver confermate le agevolazioni ottenute in fase di acquisto, ma il parere finale spetta al giudice. Per evitare ogni tipo di problema si consiglia sempre di mantenere la residenza nel comune fino a 4 anni e mezzo dalla data del rogito, ma questa è l’ipotesi più cautelativa. Nel tuo caso, ribadisco, ciò che rischi è che ti vengano (tra uno o due anni) contestate le agevolazioni prima casa, e tu dovrai dar battaglia per via legale.

    Per quanto riguarda IMU, alla data della prima scadenza avevi titolo di sospendere, ma a dicembre dovrai fare il calcolo dei mesi nei quali non hai avuto residenza e versare il saldo (quindi anche i primi mesi del 2013). Nota infine che se l’acquisto è avvenuto il 15 dicembre o prima, è dovuto anche un mese di IMU 2012 come seconda casa.

    #17359

    Luciana

    Buongiorno, ho un mutuo cointestato con il mio ex-compagno; abbiamo ottenuto al tempo dell’acquisto, ovvero tre anni fa, i contributi regionali come coppia.
    Questi contributi vincolano il non poter affittare o vendere l’immobile per i primi cinque anni dall’acquisto, pena la restituzione degli stessi (non sono perfettamente memore dei termini ma la sostanza è questa).
    Abbiamo entrambi la residenza lì e insieme costituiamo nucleo familiare.
    Ora ci stiamo separando, ripeto che non siamo sposati.
    La mia domanda è: attendendo i due anni mancanti per vendere o affittare l’immobile (durante i quali lui rimarrà in appartamento sobbarcandosi delle spese) posso io prendere in affitto un altro appartamento senza spostare la residenza? O sono anch’io vincolata a non poter aver intestato un affitto?
    Le sarò molto grata se vorrà rispondermi.
    Luciana

    #17369
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Luciana: ci stai chiedendo un parere su un regolamento di una agevolazione locale del quale non possiamo avere notizie… non posso che rimandarti al regolamento che avrete controfirmato!

    Comunque, se i soli limiti sono non affittare ne’ rivendere l’immobile, il tuo cambio di residenza non dovrebbe di per se’ costituire un problema, ma verifica bene.


Stai vedendo 8 articoli - dal 1 a 8 (di 8 totali)
Rispondi a: Prima casa e affitto nello stesso comune
Le tue informazioni:




<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">