IMU prima casa: residenza e domicilio, o residenza o domicilio?

Home Forum TASI, IMU, IUC, TARI: le imposte sul possesso IMU prima casa: residenza e domicilio, o residenza o domicilio?

Questo argomento contiene 60 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Esperto Esperto 3 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 61 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #4924

    Viviana

    Mia figlia dimora abitualmente a Milano per motivi di studio in una casa in affitto con altre ragazze. L’anno scorso le abbiamo comprato una nuda proprietà con agevolazione fiscale 1^ casa senza spostare la residenza (attualmente risiede con noi in un altro comune), ma scrivendo nell’atto di compravendita che sta studiando a Milano. Ora, essendo mia figlia proprietaria di un’altro immobile in un comune diverso da Milano e da quello di residenza attuale, può spostare la residenza e usufruire dell’agevolazione fiscale 1^ casa ai fini IMU?


    #4943
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Suppongo che la domanda completa sia quella nel titolo.

    Per avere IMU agevolata con aliquota ridotta e detrazioni, è necessario avere sia la residenza che la dimora abituale nell’immobile in oggetto.

    Più volte in queste pagine abbiamo affrontato l’argomento, dato che, mentre la residenza è facilmente verificabile da un ufficio, la dimora abituale per poter essere contestata richiede indagini specifiche per cui potrebbe venire la tentazione di rischiare e pagare ugualmente come abitazione principale per l’immobile dove si ha la sola residenza ma che non viene usato come dimora. Per meglio supportare la cosa, si dovrebbero evitare contraddizioni tipo avere un contratto di affitto altrove registrato a proprio nome, avere consumi sulla casa dove si ha la residenza ecc… Ovviamente questo è un suggerimento da valutare caso per caso e per il quale ognuno se ne assume i propri rischi.

    #4944

    Paolo

    Buongiorno,

    purtroppo solamente questa mattina il mio commercialistami ha informato che non posso usuifruire dei benefici fiscali per il mutuo acquisto prima casa, in quanto è vero che ho acquistato la mia prima casa nel dicembre 2010 ma non fatto il cambio di residenza.

    ora vorrei sapere se posso porre rimedio in qualche mod per gli anni successivi? possibile che il fatto di non aver fatto il camio di residenza entro i 12 mi fda decadere il beneficio dell’agevolazione fiscale per il mutuo?

    grazie per la risposta, cordiali saluti Paolo Zaffino

    #4989
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Paolo: purtroppo tale beneficio è perduto per sempre.

    #5057

    susanna

    Buon giorno,
    Ho un appartamento di proprietà che era affittato e io ho spostato nel 2009 la residenza a casa del mio ragazzo in un altro comune, ma non unendo lo stato di famiglia.
    Ora il mio appartamento è sfitto e vuoto completamente e io vorrei riprendervi la residenza per usufruire delle agevolazioni imu.
    Non ho altre proprietà ne famigliari nello stesso comune. Non posso andare realmente ad abitare lì anche per motivi di lavoro.
    C’è qualche via d’uscita o visto che non ci sono mobili non è fattibile?
    Preciso che le utenze sono intestate una a me (corrente) e una a mia madre (gas).
    So che sono cambiate le leggi da pochissimo tempo e non è facile trovare esperti aggiornati come lo siete voi.

    Vi ringrazio anticipatamente se vorrete rispondermi

    #5062
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Innanzi tutto grazie per i complimenti, Susanna, facciamo del nostro meglio, ma sono sicuro che un esperto professionista come un addetto ad un CAF sicuramente ne sa più di noi!

    Per il tuo caso, non hai diritto ne’ a prendere la residenza ne’ ad avere, di conseguenza, IMU agevolata.
    Puoi costruire un falso arredando casa e cercando di farti trovare per la visita di controllo che avviene dopo la richiesta di cambio residenza, ma mi sembra che anche questo potrebbe essere un bel problema. Ammesso di riuscirci, la tua preoccupazione successiva sarebbe quella di non dare adito a cose che potrebbero far sospettare la tua dimora altrove, ovvero avere consumi sulle bollette. Avere sede di lavoro altrove sicuramente non aiuta.

    #5070

    Giulio

    Ho acquistato un appartamento a luglio e vi trasferiro’ quanto prima la residenza. L’attuale abitazione principale e’ in affitto. Quando va pagata l’Imu sulla 1a casa per il 2° semestre 2012? La detrazione di 200 e’ totalmente applicabile?

    #5074
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Giulio: alla scadenza del 16 Dicembre pagherai IMU per 6 mesi del 2012. Se trasferisci la residenza entro il 15 Luglio, puoi applicare aliquota agevolata per tutti i 6 mesi, altrimenti dal successivo. I 200 euro di detrazione vanno rapportati ai mesi in cui è abitazione principale. Ad esempio, trasferendo la residenza subito, hai diritto a 6 mesi quindi 100 euro di detrazione.

    #5069

    susanna

    Grazie per la risposta molto chiara!
    Purtroppo è vero che tanti hanno approfittato di agevolazioni senza averne titolo ma così mi sembra che si arrivi a ledere la libertà degli individui sottoponendoli a controlli che più che una democrazia mi ricordano 1984 di Orwell.
    Scusate lo sfogo e grazie ancora per la velocità e precisione con cui mi avete risposto.
    Susanna

    #5080

    claudia

    DOVE SPOSTARE LA RESIDENZA?

    ho acquistato la mia prima casa lo scorso settembre 2011, da nubile, richiedendo un mutuo ed ottenendo le agevolazioni fiscali per prima casa. La casa è intestata a me al 100%.

    nel frattempo mi sono sposata a giugno 2012 ed ho optato per la comunione dei beni.
    ora vivo con mio marito nella casa di sua proprietà che si trova nello stesso comune della mia prima casa.

    per legge ho tempo 18 mesi per fare il cambio di residenza. Ma, dato che il comune nel quale dovrei spostarla è lo stesso, dove la sposto? nella casa di mio marito dove realmente vivo o nella casa che ho acquistato a settembre 2011, e che intendo mettere in affitto con regolare contratto?

    ho letto sul vostro forum che, spostando la residenza nella casa di proprietà di mio marito, perderei le seguenti agevolazioni:

    1. Pagamento IMU ridotta come abitazione principale e relative detrazioni (prima era: esenzione totale ICI)
    2. Non imponibilità della rendita catastale in sede di calcolo IRPEF (dall’anno fiscale 2012 è comunque inglobata nell’IMU)
    3. Detraibilità degli interessi passivi del mutuo stipulato per l’acquisto.
    4. Contratti specifici (spesso più vantaggiosi) per le utenze domestiche come residenti: Enel, acqua, gas, telefono, ecc.

    Però essendo la mia una casa di piccole dimensioni (40 mq), con una rendita catastale bassa, non sarebbero spese eccessive.

    Mi converrebbe cmq mettere in affitto (e recuperare così soldi per pagare il mutuo).

    Se intendo mettere in affitto la prima casa, dove devo avere la residenza? posso lasciare la residenza da mio marito e attivare tutte le utenze a nome dell’affittuario? l’affittuario sarebbe poi obbligato ad avere lì la sua residenza?

    il mio notaio mi ha consigliato di spostare la residenza nella mia prima casa comunicando però al comune il reale domicilio presso casa di mio marito.

    il comune invece mi ha detto che ciò non possibile, e che devo spostare necessariamente la residenza nella casa in cui abito, poichè non esiste variazione di domicilio da comunicare al comune.

    il notaio mi ha detto inoltre che dovrei spostarla entro i 12 mesi per usufruire di agevolazioni sul fronte del mutuo. di quali agevolazioni si tratta?

    mi aiutate per favore a comprendere i pro e i contro dello spostamento di residenza nell’una o nell’altra casa?

    sembrerà una sciocchezza, ma è un dubbio che mi tormenta.

    grazie!

    ps: complimenti per questo forum. è la prima che trovo informazioni utilissime e puntualissime. ce ne fossero in tutti i settori!!!!

    #5084
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Claudia: mi sembra che hai analizzato perfettamente la situazione. La cosa più importante è verificare che non hai pregiudicate le agevolazioni prima casa ottenute in fase di acquisto, ed essendo residente nel comune della tua prima casa, questo requisito è soddisfatto.
    Per il resto, perderai le agevolazioni da abitazione principale, ma del resto non essendo la tua dimora e oltretutto dandola in affitto, è corretto così. Peraltro, ti ricordo che alcune di queste agevolazioni sarebbero precluse anche in caso di tua residenza, in quanto da sposati si può avere una sola abitazione principale per famiglia nel medesimo comune (in particolare, ai fini IMU).

    #5609

    Monica

    Buongiorno , ho questo quesito da sottoporle
    Ho residenza e domicilio in abitazione principale con possesso al 50 %, possiedo come 2° casa un abitazione ereditata al 50 % .
    Ora dovrei trasferirmi per questioni lavorative e avro’ in uso gratuito un appartamento e l’abitazione principale in attesa di vendita rimane sfitta.
    Mi chiedo se a questo punto per assurdo possiedo solo 2 seconde case e nessuna abitazione principale… La ringrazio p

    #5622
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Monica: l a terminologia che usi non è quella giusta, ma la sostanza si: formalmente tu avrai due abitazioni NON PRINCIPALI, tassate appunto come due “seconda casa”.

    #7947

    Roberto

    Buonasera ,
    La domanda che faccio è la seguente :
    Il mio nucleo familiare abita e risiede in una civile abitazione della quale è esclusivamente proprietaria mia moglie (separazione dei beni ) .Io possiedo due parti una di civile abitazione fuori dal comune di residenza , per questo motivo ho pagato l\’ i.m.u abbastanza esosa. Chiedevo , se posso prendere la residenza nel comune dove io possiedo questo immobile considerando comunque che durante la settimana e l \’ intero anno è un luogo da me frequentato. Tutto ciò per abbattere l \’ aliquota i.m.u.
    Un sentito ringraziamento Roberto

    #8083
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Roberto: si è fattibile ma ricordati che ci sarà un controllo che sia la tua effettiva abitazione principale subito dopo la richiesta di trasferimento della residenza, e anche nel corso degli anni è bene avere consumi sulle utenze.


Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 61 totali)
Rispondi a: IMU prima casa: residenza e domicilio, o residenza o domicilio?
Le tue informazioni:




<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">