IMU e agevolazioni di acquisto, prima casa e abitazione principale

Home Forum TASI, IMU, IUC, TARI: le imposte sul possesso IMU e agevolazioni di acquisto, prima casa e abitazione principale

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da Esperto Esperto 5 anni, 2 mesi fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #7377

    Giorgio

    Da un ventennio mia moglie ed io abitiamo in una casa con proprietà al 50% per ognuno, acquistata con i benefici di prima casa e dichiarata nostra residenza.
    Ora io ho venduto la mia quota a mia moglie recuperando, per l’acquisto di una nuova prima casa in un Comune diverso, la tassa di registro pagata vent’anni fa (la mia quota del 50%).
    Mia moglie risulta quindiora essere la proprietaria al 100% della vecchia casa in cui ha conservato la residenza, ed io al 100% della nuova dove sto per trasferire la mia residenza.
    La distanza temporale dei due atti di vendita/acquisto è di circa due settimane e di un paio di mesi il trasferimento della mia residenza.
    Ed ora il dilemma:
    mentre io pagherò l’IMU per la mia proprietà a condizioni agevolate, quale sarà la cosa più oppotuna da fare per mia moglie?

    1. mia moglie paga come prima casa per la sua proprietà lasciando inalterata la situazione della sua residenza; problema: di fatto l’abitazione principale di mia moglie sta per diventare la nuova casa.
    2. mia moglie paga come seconda casa per la sua proprietà lasciando inalterata la situazione della sua residenza: mentre questa sarebbe una situazione più corretta della precedente riconoscendo per mia moglie la giusta abitazione principale, presterebbe il fianco a eventuali retroattività nelle richieste di rimborso più multe per i benefici utilizzati da mia moglie nell’acquisto del 50% della proprietà come prima casa?
    3. mia moglie paga come seconda casa per la sua proprietà variando però la sua residenza da quella attuale a quella della nuova casa:

    il problema della soluzione c diventerebbe ancora più probabile?
    Grato per la collaborazione nello sciogliere il dilemma
    Giorgio


    #7601
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Giorgio, per quanto tu abbia esposto i fatti con chiarezza, temo che la tua domanda sia mal posta.
    Tua moglie deve dichiarare la residenza dove effettivamente essa è, e pagare le tasse di conseguenza (aliquota ordinaria sulla casa di tua mogli dal momento dello spostamento). Questa è la cosa più OPPORTUNA.

    Se invece intendi la soluzione più CONVENIENTE, allora sappi che se tua moglie lascia la residenza dov’è, entrambi potete godere di IMU agevolata sui rispettivi immobili, trattandosi di comuni diversi. Ma si tratta di un falso che potrebbe essere contestato qualora la casa venga affittata oppure qualora, ad esempio, le utenze avessero pochi consumi.


Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
Rispondi a: IMU e agevolazioni di acquisto, prima casa e abitazione principale
Le tue informazioni:




<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">