IMU, caso in cui risulti: Diritti e oneri reali, Ciascuno per i propri diritti

Home Forum TASI, IMU, IUC, TARI: le imposte sul possesso IMU, caso in cui risulti: Diritti e oneri reali, Ciascuno per i propri diritti

Questo argomento contiene 3 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da Esperto Esperto 5 anni, 6 mesi fa.

Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #4626

    Gino

    Salve, siamo 3 fratelli che oltre vent’anni fà comprammo un terreno agricolo e non essendo possibile, all’epoca, fare il passaggio di proprietà fù fatta una semplice scrittura privata non registrata. Sul terreno fù costruito, abusivamente, un fabbricato (3 appartamenti + 3 box auto) che successivamente, nel 1995, accatastammo e condonammo (ognuno il suo col relativo box). Nella visura catastale alla voce “Diritti e oneri reali risulta” risulta: Ciascuno per i propri diritti (noi 3 fratelli + il proprietario del terreno). In un appartamento risiedo io con la mia famiglia. Uno dei miei fratelli ha dato il suo appartamento in fitto con relativo contratto. L’appartamento, dell’altro fratello, risulta in corso di costruzione. Sapete indicarmi come và pagata l’IMU?. Preciso che il mio appartamento è stato completato nel 2004 e da allora ho pagato l’ICI come proprietario al 100% e indicato nella dichiarazione dei redditi. Per un’altro appartamento è stato fatto il cambio di destinazione d’uso da “In corso di costruzione” ad “A3” il 29.07.2011.


    #4666
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Non ravvedo particolari accorgimenti a causa dello storico dell’immobile.

    Tu pagherai applicando aliquota e detrazioni abitazione principale

    il fratello che ha la casa affittata pagherà come una seconda casa

    Il terzo immobile in costruzione, potrebbe avere delle agevolazioni in base al regolamento comunale che pertanto vi consiglio di consultare.

    #4678

    Gino

    Salve, ho letto la sua risposta (# 4666) e mi sembra di capire che ognuno di noi dovrà pagare per il suo appartamento+box, mentre altri (CAAF, commercialista) asseriscono che risultiamo comproprietari di ogni appartamento+box e pertanto dovremo pagare ognuno 1/3 per ogni appartamento+box. Nel mio caso dovrei pagare 1/3 con aliquota 0.4% per l’appartamento in cui abito; 1/3 con aliquota 0.76% per l’appartamento di mio fratello. Gli altri due miei fratelli pagherebbero 1/3 con aliquota al 0,76% per i due appartamenti finiti.
    Resta da chiarire se si paga per l’appartamento in corso di costruzione ed eventualmente ognuno di noi, pagare anche per questo 1/3 con aliquota 0.76%.
    Presumo che posso dedurre interamente io i 200 € per la prima casa.

    Grazie.

    #4689
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Gino: la mia risposta era basata sulla tua affermazione che “ognuno aveva accatastato il suo”, presumendo dunque che le proprietà fossero separate, ognuno proprietario del 100% del proprio appartamento.

    Se la situazione è invece quella di immobili condivisi, ha ragione il CAAF.

    Tu hai diritto alla detrazione di 200 euro anche se proprietario solo di una quota.


Stai vedendo 4 articoli - dal 1 a 4 (di 4 totali)
Rispondi a: IMU, caso in cui risulti: Diritti e oneri reali, Ciascuno per i propri diritti
Le tue informazioni:




<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">