Contratto di affitto con riscatto: a chi rivolgersi

Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Post
  • #8694
    AvatarErica
    Ospite

    Salve, sono interessata ad un appartamento, ma viste le mie possibilità economiche non posso accedere ad un mutuo.
    Ho scoperto recentemente il contratto di affitto con riscatto e visto che l’appartamento in questione è di un conoscente disponibile a trovare un accordo in questa direzione, volevo qualche informazione sulla prassi da seguire.
    A chi rivolgersi per stipulare il contratto? È necessario rivolgersi ad un notaio? All’Agenzia delle Entrate?
    L’importo dell’affitto è stabilito tra le parti liberamente o ci sono dei vincoli?
    Per il discorso IMU visto che lui dovrà cambiare la residenza ma rimane proprietario (almeno per la prima parte di contratto), continuerà a pagare lui l’IMU? Gli verrà applicata l’aliquota come seconda casa?
    Grazie mille


    #9418
    EspertoEsperto
    Amministratore del forum

    E’ possibile stipulare un contratto di affitto con riscatto come scrittura privata, da registrare come un normale contratto di affitto. Meglio però è se tale contratto viene redatto da persona esperta in materia, ad esempio un avvocato o un tecnico pratico di questi contratti. E’ importante infatti definire un canone e una cifra di riscatto congrui al valore dell’immobile e stabilire una modalità di riscatto finale accettabile per entrambe le parti.

    Per il (vecchio) proprietario, l’immobile è ed è tassato come un immobile di sua proprietà normalmente affittato, quindi una “seconda” casa, anche se molti comuni propongono sconti sull’IMU per immobili dati in affitto.


Stai visualizzando 2 post - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.