Comunione beni e prima casa

Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Autore
    Post
  • #832
    Avatarmarcello
    Ospite

    Buonasera, siamo marito e moglie in comunione dei beni.

    Mia moglie ha acquistato l’attuale nostra abitazione principale nel 1999 prima del matrimonio. Vorremmo comprare nuova abitazione nello stesso comune e farla rientrare nella comunione e diventerà la nostra abitazione principale. E’ possibile avere la tassazione agevolata per entrambe o solo per me che non sono proprietario di immobili residenziali. Oppure è necessario revocare la comunione. Nel caso di mutuo può essere cointestato ad entrambe e godere della possibilità della detrazione fiscale ciascuno per la propria quota?
    Grazie per la cortese risposta


    #841
    EspertoEsperto
    Amministratore del forum

    Allo stato attuale, il nuovo immobile sarà soggetto al 50% alla tassazione prima casa e al 50% a quella come seconda casa.
    Se fate una separazione dei beni (eventualmente anche solo per l’atto del nuovo immobile), avete la possibilità di tassarlo al 100% come prima casa, ma deve essere intestato soltanto a te.
    Per quanto riguarda il mutuo, se vi spostate la residenza gli interessi passivi sono detraibili. Se cointestate casa e mutuo, sono detraibili per entrambi (50% ciascuno), mentre se cointestate il mutuo ma la casa è al 100% tua, solo tu puoi portare in detrazione il 50% degli interessi.

    #846
    Avatarmarcello
    Ospite

    Grazie mille gentilissimo, un ultima domanda, le spese di ristrutturazione se la casa è cointestata (come sopra specificato con moglie con altra abitazione) e in comunione, possono essere dedotte da entrambe al 50%.
    Grazie mille

    #850
    EspertoEsperto
    Amministratore del forum

    Si non ci sono problemi


Stai visualizzando 4 post - dal 1 a 4 (di 4 totali)
  • Devi essere connesso per rispondere a questo topic.