Come acquistare prima casa dopo matrimonio avendone già una

Home Forum Acquisto (prima) casa Come acquistare prima casa dopo matrimonio avendone già una

Questo argomento contiene 96 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da Esperto Esperto 2 anni, 11 mesi fa.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 97 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #493

    Giuseppe

    Salve, volevo farle una domanda circa l’acquisto di una seconda casa. In pratica prima del matrimonio, nel 2001 ho acquistato un’appartamento con agevolazioni per la prima casa, sposandomi io e mia moglie abbiamo optato per la separazione dei beni ed adesso vorremmo acquistare una seconda casa senza vendere la prima. Se la seconda casa l’acquisto a nome di mia moglie lei puo’ usufruire delle agevolazioni prima casa? Inoltre il mutuo potrei farlo a nome mio senza essere l’intestatario della casa? Dovendola ristrutturare posso usufruire io delle detrazioni del 36% visto che mia moglie per adesso non lavora? Oppure posso donare il mio appartamento a mia moglie e figlia di due anni, o solo a mia moglie, in modo tale che io acquisti la nuova casa con agevolazioni per prima casa? Mi scuso se le domande posso non risultare molto chiare. Grazie


    #497
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Intestarla interamente a tua moglie rappresenta una soluzione; per quanto riguarda il mutuo, dovrai almeno cointestarlo, senza che questo pregiudichi le agevolazioni prima casa.
    In questo modo, potrai beneficiare delle agevolazioni in fase di acquisto ma non della detrazione degli interessi passivi del mutuo.
    Per quanto riguarda la detrazione del 36% sulla ristrutturazione, questa spetta solo al proprietario o a chi gode di un diritto reale sull’immobile.

    #498

    Giuseppe

    Ma conviene fare una donazione o una vendita? Perche’ dovrei contestare il mutuo? Quindi se dono o vendo la casa a mia moglie io potro’ acquistarne un’altra con agevolazioni prima casa? Sono un po’ confuso ma dopo aver visto la somma da pagare per imposta di registro vorrei sapere quale sarebbe la soluzione migliore risparmiando, naturalmente dovro’ recarmi da un notaio per ulteriori chiarimenti e consigli. Grazie

    #503
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Non dei fare niente, basta che la nuova casa venga intestata al 100% a tua moglie. Il mutuo dovrà essere cointestato perchè difficilmente la banca rilascerà un mutuo ad una persona che non lavora.

    #509

    Giuseppe

    Grazie per la celerità nel rispondere, nel caso volessi io intestarmi la nuova casa come potrei procedere?

    #513
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Dovresti prima vendere la tua attuale “prima casa”. Una donazione a tua moglie potrebbe essere una soluzione, ma solo se pensi di non vendere tale appartamento per molti anni, a causa dei problemi di rivendita di un immobile che è stato oggetto di donazioni.

    #515

    Giovanbattista

    In merito alla questione volevo fare un’ipotesi che si lega anche al mio caso. Sarebbe possibile intestare l’immobile nella misura del 90% al coniuge che acquista come prima casa e il 10% al coniuge che lo fa come seconda? In tal caso ai fini del recupero degli interessi passivi, essendo il mutuo cointestato, si potrebbe scaricare la quota del 90% (nelle misure previste) sul 730 del coniuge prima casa?

    #519
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Giovanbattista: dipende da altri aspetti. Se siete in comunione di beni o no, se tua moglie è fiscalmente a carico o meno.

    #2224

    fra87

    avevo un dubbio nella detrazione degli interessi passivi del mutuo:
    Io sono intestatario 100% di un mutuo, mentre la casa è intestata al 100% a mia moglie.
    Posso detrarre il mutuo?

    #2252
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Fra87: se la casa è in comunione di beni, puoi detrarre il 50%, altrimenti non è possibile del tutto.

    #2262

    Giorgio

    Intervengo per esporre la mia esperienza:

    Io e mia moglie sposati in comunione dei beni, lei proprietaria della nostra casa di abitazione al 100% in quanto ereditata e comunque prima del matrimonio.
    Io nel 2007 ho acquistato un’altro appartamento, come 1° casa, intestandolo al 100% a nome mio, semplicemente con la dichiarazione da parte di mia moglie, all’atto del rogito e trascritta sull’atto di compravendita dal Notaio, che la casa in questione veniva acquistata con soldi miei personali e la rinuncia da parte sua a qualunque diritto sul bene.
    Per quanto concerne il mutuo che ha finanziato l’80% dell’acquisto l’ho intestato esclusivamente a nome mio e mia moglie lo ha avallato come garante.
    Ho avuto le agevolazioni per l’acquisto e detraggo nel mio 730 il 100% degli interessi passivi.
    Spero di essere stato utile.

    #2268

    Patrizia 59

    Ho bisogno urgentemente di un chiarimento.

    Ho venduto il 15 marzo scorso una mia prima casa in provincia di Messina. Nel febbraio ultimo scorso ho contratto un secondo matrimonio in regime di separazione di beni. Sto per acquistare una seconda abitazione anche per non perdere le agevolazioni fiscali della precedente casa (ho venduto dopo 4 anni dall’acquisto). Mio marito è residente nel comune di Messina. Posso comprare come prima casa o secondo le ultime novità devo avere come prima casa solo quella di mio marito? Se non posso comprarla come prima casa mi conviene intestarla alle mie figlie e perdere quindi le agevolazioni fiscali della precedente? Grazie

    #2291
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Patrizia: vorrei tranquillizzarti, le ultime disposizioni riguardano il pagamento IMU, mentre ai fini delle agevolazioni prima casa in fase di acquisto nulla è cambiato e direi che tu abbia i requisiti per riacquistare una casa con i benefici prima casa, quindi non perdendo le agevolazioni ricevute per il tuo primo acquisto e inoltre beneficiando del credito d’imposta. Per approfondimenti leggi il nostro articolo:
    https://www.mutuo-casa.com/prima-casa/vendita-prima-casa-scadenze-riacquisto-credito-imposta/

    #2874

    Salvo e Milena

    Salve volevo sentire la vostra opinione in merito al caso che mi riguarda.
    Io ho acquistato un immobile usufruendo dei benefici prima casa intestato solo a me nel 1995.
    Mia moglie ha acquistato un immobile intestato solo a lei usufruendo dei benefici prima casa nel 1997.
    Successivamente nel 1998 ci siamo sposati in regime di comunione dei beni.
    Durante il matrimonio non abbiamo acquistato nessun immobile.
    Adesso ci accingiamo ad acquistare un altro immobile e vorremmo usufruire dei benefici prima casa operando nel modo seguente:
    – innanzitutto opteremmo subito per il regime della separazione dei beni;
    – mia moglie venderebbe l’immobile di sua proprietà, ed acquisterebbe il nuovo immobile al 100% usufruendo dei benefici di cui si discute:
    Faccio presente che l’immobile è acquistato in cooperativa con consegna prevista per settembre 2013 è che la medesima non usufruisce di alcuna agevolazione regionale per quello che concerne il mutuo.
    Secondo Voi stiamo operando in modo corretto per evitare di pagare l\’IVA al 10%?
    Rimanendo in attesa di una V/s risposta, porgo cordiali saluti.
    Salvo

    #2913
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Salvo e Milena: direi che è corretto, facendo tuttavia attenzione alle tempistiche.L’immobile deve essere venduto prima che vengano richiesti i requisiti prima casa dalla cooperativa.


Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 97 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.