Caso (credo complesso) di suddivisione casa per IMU

Home Forum TASI, IMU, IUC, TARI: le imposte sul possesso Caso (credo complesso) di suddivisione casa per IMU

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da Esperto Esperto 4 anni, 10 mesi fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #9566

    Paolo

    Ho un caso, credo complesso, in ambito IMU e IRPEF.

    Mio padre e mia madre abitano (ovviamente) insieme in una villetta, che posseggono entrambi al 50%. Questa villetta, su due piani, nel 1988 in occasione del condono edilizio, era stata divisa in due schede catastali: piano terra e primo piano, ognuno con camere/cucine/bagni/ecc. Di fatto: due case.

    Il numero civico è unico (di fatto, la casa è indivisa), le utenze arrivano a quell’unico numero civico, ed ancora ovviamente entrambi hanno la residenza lì.

    Ora, la domanda è: com’e’ meglio dichiarare in sede IMU e 730?
    Prima ipotesi: un piano è prima casa, un piano seconda casa. Questa è l’ipotesi piu’ “vera” (allo stato attuale, anche se di fatto la casa è una sola), pero’ è anche quella piu’ “costosa”, perche’ si dovrebbe pagare un pezzo di casa come seconda casa, con le aliquote relative….

    Seconda ipotesi: si va da un geometra e si “rimette insieme la casa” in un’unica scheda catastale. Ottimo, se non fosse che…. da un preventivo fatto risulterebbe una spesa intorno ai 3000 euro…..

    Terza ipotesi, quella su cui vi chiedo aiuto: non si potrebbe dichiarare un piano prima casa per un coniuge che paga tutto il 100%, e l’altro piano prima casa per il secondo coniuge, che paga a sua volta il 100% di quel piano? E’ un’ipotesi curiosa, pero’ dovrebbe reggere: entrambi hanno residenza, e dimorano stabilmente a quel civico, sono “solo” su due piani diversi.

    Che ne pensate? Si puo’ fare? Avete altre idee?

    Grazie !


    #10530
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Paolo. purtroppo la terza ipotesi non può funzionare in quanto la legge ammette ai fini IMU una sola abitazione principale per famiglia, se nello stesso comune.

    E’ valido quindi quanto al punto 1, con consiglio di valutare la convenienza della riunificazione della particelle.


Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
Rispondi a: Caso (credo complesso) di suddivisione casa per IMU
Le tue informazioni:




<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">