Agevolazioni prima casa per acquisizione usufrutto da parte di un anziano (in casa di riposo)

Home Forum Acquisto (prima) casa Agevolazioni prima casa per acquisizione usufrutto da parte di un anziano (in casa di riposo)

Questo argomento contiene 1 risposta, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da Esperto Esperto 4 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #16333

    carlo

    Una zia, d’accordo con i parenti proprietari controinteressati, intende riacquisire da loro un diritto reale di uso (usufrutto) sull’abitazione da lei in precedenza detenuta in proprietà piena (con altri suoi fratelli) e che effettivamente ora abita da sola (ma con residenza in altro comune), intendendo spostarvici anche la propria residenza.
    Questo non solo per comodità e correttezza teorica ma anche pratica (intende assumersene in proprio anche i vari oneri fiscali), potendo peraltro applicare all’acquisizione dell’usufrutto le agevolazioni di prima casa.
    Tuttavia non è escluso che, per eventuali difficoltà di salute, successivamente possa trovare invitante una diversa sistemazione definitiva in casa di ricovero (in altro comune). Se effettivamente vi si spostasse (mantenendo l’usufrutto e l’effettiva disponibilità per sè, esclusiva, su quella casa), perderebbe il diritto ad usufruire delle agevolazioni ‘prima casa’ ? quanto tempo deve trascorrere con residenza in prima casa, per non perdere questi diritti di agevolazione ? si possono ritenere applicabili le norme che consentono la prosecuzione dell’agevolazione IMU (dell’aliquota) ‘casa di prima ‘abitazione’ agli anziani in casa di ricovero? e poi sarebbe equivalente, dal punto di vista fiscale, un diritto di abitazione, o anche diritto d’uso invece che un usufrutto vitalizio? (ovviamente sempre con formalizzazione e registrati ..)? Grazie molte .


    #16336
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    La questione della cessione del diritto di usufrutto è veramente complessa e richiede la consulenza di un notaio. A quanto mi risulta la tassazione di questa operazione non dipende dalla classica distinzione di “prima” o “seconda” casa, bensì da altri parametri tra cui l’età del beneficiario. Il calcolo deve essere fatto da persone esperte.

    Diverso è il discorso per quanto riguarda l’IMU, ma qui si entra nel concetto di “abitazione principale” che come ben sanno i nostri lettori è cosa diversa dalla “prima casa”.
    La questione degli anziani costretti a spostare la residenza per prenderla in casa di riposo è stata una di quelle più contestate e dibattute della legge IMU. Ad oggi e in attesa di una riforma dell’IMU per il 2013, la questione è demandata ai singoli comuni, che per fortuna in molti casi acconsentono al pagamento come imposta agevolata “abitazione principale” per gli anziani che hanno tolto la residenza dal proprio immobile per prenderla nella casa di riposo.


Stai vedendo 2 articoli - dal 1 a 2 (di 2 totali)
Rispondi a: Agevolazioni prima casa per acquisizione usufrutto da parte di un anziano (in casa di riposo)
Le tue informazioni:




<a href="" title="" rel="" target=""> <blockquote cite=""> <code> <pre> <em> <strong> <del datetime=""> <ul> <ol start=""> <li> <img src="" border="" alt="" height="" width="">