Acquisto prima casa e successivo trasferimento residenza

Home Forum Acquisto (prima) casa Acquisto prima casa e successivo trasferimento residenza

Questo argomento contiene 11 risposte, ha 1 partecipante, ed è stato aggiornato da Esperto Esperto 5 anni, 5 mesi fa.

Stai vedendo 12 articoli - dal 1 a 12 (di 12 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #432

    DAVIDE

    Buonasera, ho acquistato un appartamento a febbraio 2008 con agevolazioni prima casa. Ho trasferito la residenza nell’appartamento ad aprile 2008; ad ottobre del 2008 per motivi famigliari ho dovuto ritrasferire la residenza presso i miei genitori in altro comune. Ho qualche problema in caso di accertamento?
    Grazie


    #441
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    In verità non esiste un termine minimo di legge di mantenimento della residenza nella prima casa (o relativo comune). Solitamente si consiglia di non ri-spostare la residenza prima di 3 anni ovvero il periodo di accertamento da parte dell’Agenzia delle Entrate. Nel tuo caso la residenza è stata mantenuta davvero poco, ma ormai sono trascorsi quasi 4 anni e dunque la cosa potrebbe essere stata giudicata regolare.

    Va detto che anche in caso ti inviassero una sanzione, ci sono i margini per un ricorso.

    #453

    a. de mare

    Il mio caso è identico, ma io non ho mai portato il mutuo in detrazione, proprio perchè non ero residente, ho sbagliato? Invece ho portato il canone di affitto da me ricevuto da quella casa. Può dirmi se mi sono comportata in modo corretto, e se no cosa devo fare?

    #458
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    De Mare: il requisito di residenza è fondamentale per poter portare in detrazione gli interessi passivi del mutuo, quindi correttamente tu non li hai dichiarati.
    Per quanto riguarda il canone di affitto, di certo non lo avrai portato in detrazione, ma lo avrai dichiarato tra i guadagni!

    #953

    luca

    Salve, nel 2006 ho acquistato un appartamento già locato con scadenza contratto 2009 e situato nel comune ove io già risiedevo ma in altro immobile.
    Ho trasferito la residenza nel nuovo immobile nel dicembre 2010. Finora non ho mai portato in detrazione gli interessi e mi chiedevo, dato che non ho trasferito la residenza immediatamente ma dopo 4 anni dall’acquisto, se ho perso il diritto alla detrazione o se è comunque possibile detrarre gli interessi passivi pagati a partire da gennaio 2011!?
    Potreste indicarmi anche i riferimenti normativi?
    grazie

    #956
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Luca, ti confermo che purtroppo hai perso per sempre il diritto alla detrazione degli interessi passivi del mutuo. E’ obbligatorio trasferire la residenza nell’immobile entro 1 anno dall’atto di compravendita.

    #1172

    Monia

    Salve io ho acquistato insieme con le mie due sorelle un appartamento nel gennaio 2010 e vi ho portato la residenza nel mese di luglio. Ho portato in detrazione le agevolazioni del mutuo, tuttavia ora a marzo del 2012 ho necessità di spostare la residenza in altro comune, le mie due sorelle la mantengono invece nella nostra casa a cui è collegato un mutuo diviso che grava su tutte e tre. A cosa vado incontro? Basta non detrarre più le agevolazioni per non incorrere a sanzioni oppure si rischia una multa? Come faccio a saperlo con certezza e nel caso quanto è consistente la multa? Grazie!

    #1181
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Monia: se ho ben capito, sia la casa che il mutuo è cointestato tra voi 3 sorelle.

    Se tu sposti la residenza, semplicemente perdi la possibilità di portare in detrazione gli interessi passivi del mutuo, ma in verità c’è un altro problema, ben più importante: tu rischi un accertamento con sanzione relativa alle agevolazioni prima casa avute in fase di acquisto. E’ bene infatti mantenere la residenza almeno 4 anni nell’immobile acquistato come prima casa.

    #13825

    Rino

    Mi scusi ma gradieri avere una precisazione: per la detrazione degli interessi su mutuo per acquisto abitazione principale, il requisito del trasferimento della residenza entro 12 mesi è uno di quelli richiesti. Tuttavia non mi risulta che nella norma vi sia indicato che la residenza debba essere mantenuta per tutta la durata del mutuo, o sbaglio? Quindi, se ad esempio io acquisto un immobile e vi trasferisco la residenza entro 12 mesi ho diritto a detrarre gli interessi su un mutuo ventennale. Se al decimo anno mi trasferisco in un’altra abitazione sulla quale non detraggo alcun interesse, non posso continuare a portarmi in detrazione gli interessi passivi? Mi sembra che qualche tempo fa avevo trovato qualcosa sul fatto che il requisito relativo all’abitazione principale dovesse essere esistente entro i 12 mesi ma che non doveva essere per forza continuativo per tutta la durata del mutuo. Grazie per le delucidazioni
    Rino

    #14268
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Rino: la residenza deve essere mantenuta perchè la detrazione spetta al mutuo per l’abitazione principale. Quello dei 12 mesi è un requisito in più, peraltro abbastanza criticabile.

    #14782

    Paolo

    Buongiorno,
    ho rogitato il 25/03/2008 l’acquisto di un appartamento insieme a mia moglie come prima casa. Il notaio ci aveva informati che avevamo un anno di tempo per il cambio di residenza ma questo è stato fatto poco dopo ed esattamente il 09/05/2008 in quanto prima abitavamo in affitto. Il 19/03/2013 il nostro Comune di residenza ci ha inviato una sanzione amministrativa di € 14,73 + spese ed interessi per un ammontare complessivo di € 30,00 a testa per non aver pagato l’ICI nel periodo che va dalla data del rogito a quella del cambio di residenza. Praticamente abbiamo pagato l’ICI di quel periodo come se avessimo avuto una seconda casa perchè risultavamo proprietari di un immobile e avevamo la residenza in affitto da un’altra parte. Per fortuna che non abbiamo preso alla lettera l’informazione del notaio altrimenti la sanzione sarebbe stata molto più alta. Perchè il notaio non ci ha informati che l’anno di tempo a disposizione per il cambio di residenza non considera avere la residenza in un altro luogo? Io e mia moglie abitavamo, come ho già detto, in affitto e a causa di qualche lavoro nella casa appena acquistata e del relativo trasloco non potevamo trasferirci il giorno stesso del rogito.
    Chiedo se è giusto aver applicato la sanzione.
    Grazie.

    #15078
    Esperto

    Esperto

    Amministratore del forum

    Paolo: ti confermo che la sanzione è corretta. Riepiloghiamo le scadenze corrette dopo acquisto casa:

    18 mesi per trasferire la residenza nel comune della prima casa, per confermare le agevolazioni prima casa

    12 mesi per trasferire la residenza nella casa per beneficiare della detrazione degli interessi passivi del mutuo

    da subito per non pagare ICI (IMU) come una abitazione non principale!


Stai vedendo 12 articoli - dal 1 a 12 (di 12 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.